fbpx

Infrastrutture e trasporti a Reggio Calabria: Versace incontra l’associazione Città della Piana [FOTO]

/

Reggio Calabria: i rappresentanti dell’associazione, ricevuti a Palazzo Alvaro, saranno anche ascoltati nell’ambito dei lavori della cabina di regia sul Pnrr

Su invito del sindaco facente funzioni, Carmelo Versace, anche l’associazione Città della Piana sarà ascoltata nell’ambito dei lavori della cabina di regia sul Pnrr istituita dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria. Questo l’esito dell’incontro che, nella giornata di ieri, l’inquilino di Palazzo Alvaro, coadiuvato dalla dirigente del settore Tutela del territorio e dell’ambiente, Domenica Catalfamo, e dal funzionario del settore Viabilità, Paolo Labate, ha avuto con i professionisti rappresentati da Armando Foci. Il sindaco Versace, a margine della riunione, ha palato di “momento proficuo per affrontare e discutere le criticità e le potenzialità inespresse del territorio. L’associazione Città della Piana – ha detto Versace – ancora una volta ha dimostrato grande partecipazione e competenza nell’analisi della programmazione che la Città Metropolitana sta mettendo in campo. Nello specifico – ha aggiunto il sindaco – si è parlato di infrastrutture e della possibilità di riprendere progetti che, nel tempo, sono stati messi da parte e che possono, comunque, servire a migliorare la viabilità interna dell’area pianigiana. Come Ente, abbiamo informato i cittadini sull’iter avviato, con una lettera inviata al ministro dei Trasporti Giovannini lo scorso primo marzo, che prevede la riacquisizione della gestione della Strada provinciale 1 ad Anas”. Circostanza, quest’ultima, molto apprezzata dai rappresentanti dell’associazione che «sono ben consapevoli delle difficoltà affrontate dalla Città Metropolitana nella conduzione di un’arteria importantissima che deve fare i conti con i tagli pesanti sui trasferimenti statali iniziati nel lontano 2011. Fra gli argomenti trattati – ha concluso Carmelo Versace – spiccano anche il Porto di Gioia Tauro, il Ponte sullo Stretto e l’Alta velocità, compresi il rifunzionamento della stazione ferroviaria di Gioia ed il potenziamento delle linee attraverso l’utilizzo dei nuovi locomotori in arrivo nel nostro comprensorio e che potrebbero segnare una svolta per questo territorio molto importante”.