fbpx
*** ALLERTA METEO ***
ARRIVA IL VIOLENTISSIMO 'CICLONE DI MALTA': SOS MALTEMPO, VENTO E NEVE
TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU www.meteoweb.eu

Giovannini: “Calabria strategica per il nostro Paese, ecco gli investimenti previsti”

occhiuto-giovannini

Il ministro alle Infrastrutture ha ricordato la grande sfida che attende il Paese facendo riferimento ai “grandi cambiamenti geopolitici e geo-economici a cui stiamo assistendo in queste ore del drammatico conflitto in Ucraina ma anche ai cambiamenti climatici e allo sviluppo di aree che ci circondano”

“La Calabria è parte dell’investimento complessivo che stiamo facendo sul Paese con il Pnrr, ma anche oltre il Pnrr, è un territorio strategico per tutto il Paese”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini, intervenendo in collegamento con l’evento del “Calabria Day” che si è svolto oggi al Padiglione Italia dell’Expo 2020 a Dubai. “Con il Pnrr ma anche con gli altri investimenti che stiamo facendo per i prossimi anni – ha spiegato Giovannini – puntiamo a un cambiamento profondo del mondo in cui l’intermodalità sarà declinata in Italia. Facciamo dell’Italia e in particolare del Mezzogiorno un luogo di trasformazione. In questo ambito la Calabria svolge un ruolo molto, molto importante. Qualche settimana fa ho incontrato il presidente Occhiuto nella visita al porto di Gioia Tauro, e sono stato favorevolmente colpito dal dinamismo che si respira in quel porto: c’erano i rappresentanti dei terminasti, lavori già in corso per il potenziamento delle banchine, e all’interno del Pnrr ci sarà l’elettrificazione delle banchine”.

Giovannini si è poi ricollegato alle tematiche affrontate nel corso della mattinata e fatto riferimento ai “grandi cambiamenti geopolitici e geo-economici a cui stiamo assistendo in queste ore del drammatico conflitto in Ucraina ma anche ai cambiamenti climatici e allo sviluppo di aree che ci circondano”, osservando che “uno degli elementi di forza del nostro Paese non è solo un luogo di entrata verso l’Europa, ma un luogo di uscita dall’Europa verso il resto del mondo. Qui Gioia Tauro e in generale la Calabria possono svolgere un ruolo ancora più forte nella misura in cui nei retroporti – e la Zes di Gioia Tauro è una grande opportunità da questo punto di vista – si svilupperanno attività manifatturiere solide. Questa gateway verso il resto del mondo verrà rafforzata dalla crisi che stiamo vivendo e che spingerà probabilmente l’Europa anche a guardare con più forza all’Africa e al sub continente indiano per potenziare la propria crescita. In questo senso – ha rimarcato il ministro delle Infrastrutture – la Calabria può giocare un ruolo di connessione non solo verso il Mediterraneo ma anche all’esterno del Mediterraneo, rafforzando anche i flussi in uscita”.

Giovannini ha poi ricordato alcuni investimenti per la Calabria, come l’Alta velocità ferroviaria, sostenendo che “c’è tantissimo da fare, c’è l’ansia dei territori di vedere realizzate opere attese da molto tempo e c’è l’impegno del ministero a velocizzare al massimo questi investimenti. La Calabria – ha proseguito – è parte di questo investimento complessivo che stiamo facendo sul Paese con il Pnrr ma anche oltre il Pnrr. Nel Pnrr ci sono 61 miliardi per infrastrutture e mobilità, da qui al 2030 ce ne sono 104 complessivi, di cui una quota molto rilevante per Mezzogiorno. Questa iniziativa di oggi – ha concluso il ministro – conferma il valore strategico e fondamentale di questa regione nella visione di futuro che il governo ha per il nostro Paese”.