fbpx

Giornata Mondiale della Natura Selvatica, Lions Club Reggio Calabria Sud “Area Grecanica” insieme ai ragazzi dell’I.C. Rdice-Alighieri di Catona per preservare la natura

Lions Club Reggio Calabria Sud ”Area Grecanica”,  rappresentato dal Presidente Dott. Giovanni Cuzzocrea e dal Cerimoniere Avv. Eliana Carbone, ha celebrato insieme agli alunni di tutte le 5 classi della scuola primaria dell’I.C. Radice-Alighieri di Catona la “Giornata Mondiale della Natura Selvatica”

Nella magica “Giornata Mondiale della Natura Selvatica” proclamata dall’ONU nel 2013 il Lions Club Reggio Calabria Sud ”Area Grecanica”,  rappresentato dal Presidente Dott. Giovanni Cuzzocrea e dal Cerimoniere Avv. Eliana Carbone, ha celebrato insieme agli alunni di tutte le 5 classi della scuola primaria dell’I.C. Radice-Alighieri di Catona (R.C.) LA GRANDEZZA DELLA NATURA e l’immenso compito affidato alle nuove generazioni di PRESERVARE LE SPECIE DI FLORA E DI FAUNA IN ESTINZIONE, combattendo i reati perpetrati ai loro danni( per.es. il bracconaggio ed il commercio illegale di animali e piante) e incrementando le azioni mirate a debellarli, come d’altra parte sancito nella Convenzione sul commercio internazionale del 03/03/1973.

 Il tema dell’Orso polare in estinzione, del Rinoceronte di Giava di cui ne sono rimasti solo 60, della Tigre, che viene cacciata illegalmente per la pelle, gli occhi, le ossa e persino gli organi, delle Tartarughe marine che muiono a causa della plastica che inghiottiscono scambiandola per cibo, dei Gorllla di montagna, del Leopardo dell’Amur con i suoi 35 esemplari rimasti al mondo, dell’Elefante di Sumatra, dell’Orango di Sumatra, dell’Orso Bruno Marsicano, dell’Aquila del Bonelli, dello Stambecco Alpino è stato affrontato con lo scopo di sensibilizzare la generazione dei governanti o dei lavoratori del domani. 

L’Avv. Eliana Carbone è entrata in ogni classe ed ha distribuito copia degli OBIETTIVI relativi all’AMBIENTE dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, siglata nel 2015 dai Paesi aderenti all’ONU,  e ha discusso e trattato  con gli scolari delle relative tematiche: Obiettivo 6: Acqua pulita e servizi igienico-sanitari; Obiettivo 7: Energia pulita e accessibile; Obiettivo 11:Città e comunità sostenibili; Obiettivo 13: Lotta contro il cambiamento climatico; Obiettivo 14: La vita sott’acqua;  Obiettivo 15: la vita sulla terra.

Con l’intento di coinvolgere gli studenti, l’Avv. Eliana Carbone partendo dalla problematica delle specie di flora e di fauna in estinzione, anche per via della deforestazione, per il mancato riciclo dei rifiuti, per la pesca eccessiva, per la diminuzione delle acque dolci, per l’uso di energie non pulite come quelle non rinnovabili ecc.., ha spiegato che tutto ciò è stato determinato dal cambiamento climatico dovuto al surriscaldamento della temperatura globale causata dall’aumento dei “gas serra” nell’atmosfera, alimentati dall’inquinamento prodotto dall’uomo in vari modi e ha rimarcato la suprema importanza di Organizzazioni attiviste come il WWF, Organizzazione Internazionale non Governativa di Protezione Ambientale. E’ stato trattato perfino il problema dei cani che vengono abbandonati sul ciglio della strada da gente senza scrupoli e senza morale che accetta il rischio , che muoiano sul manto stradale investiti da un’automobile o da un altro mezzo di trasporto.

A questo punto tutti gli scolari, consapevoli dell’importanza della salvaguardia e della protezione della NATURA SELVATICA e cioè fauna e flora selvatica minacciate dalla continua perdita di habitat ed ecosistemi, nel THE WORLD WILDLIFE DAY(WWD) hanno proclamato e trascritto in un cartellone simbolico le azioni che secondo loro l’Umanità intera dovrebbe compiere per salvare il Pianeta Terra , la nostra casa, la NATURA che ci circonda da noi stessi e dalla nostra incuria e cioè: 1) limitare l’uso della plastica, materiale altamente inquinante; 2) utilizzare meno l’automobile, per evitare l’emissione di gas; 3) rispettare l’ambiente gettando i rifiuti nel cestino; fare la raccolta differenziata ai fini del riciclo; 5) ridurre il consumo  dell’acqua per evitare la deforestazione e la scomparsa delle acque dolci; 6) non sprecare energia elettrica perché per produrla a volte si ricorre ad energia non pulita; 7) seguire una buona alimentazione (meno carne perché gli allevamenti intensivi producono molti gas serra);  8) mangiare il giusto e non lasciare nulla nel piatto perché i rifiuti organici devono essere smaltiti; 9)piantare nuove piantine per produrre più ossigeno; 10) utilizzare la carta riciclata per non dovere smaltirla nelle discariche o con gli inceneritori; 11) essere a favore dell’utilizzazione dell’energia pulita; 12) ridurre la pesca eccessiva per non esaurire la fauna marina.