fbpx

Guerra Ucraina, la Farnesina fa chiarezza: “mai consigliato alle imprese italiane di restare in Russia”

luigi di maio camera di commercio reggio calabria Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

La Farnesina fa chiarezza con una nota ufficiale: mai consigliato alle imprese italiane di rimanere in Russia

La Farnesina, come più volte ribadito nei giorni scorsi anche tramite avvisi dell’Unità di crisi, ha raccomandato agli italiani presenti in Russia di lasciare il Paese. Inoltre, in relazione alle notizie riportate oggi sul quotidiano ‘La Stampa’, si ribadisce che la Farnesina non ha mai consigliato alle imprese italiane di rimanere in Russia“. È quanto si legge in una nota ufficiale pubblicata dalla Farnesina, mirata a fare chiarezza in merito ad alcune disposizioni riguardanti la guerra in Ucraina. Il dicastero, presieduto dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha smentito l’invito alle imprese italiane a restare in Russia, sottolineando inoltre che “l’ambasciata italiana a Mosca, come tutte le ambasciate italiane nel mondo, rimane a disposizione per sostenere connazionali e imprese italiane. L’Italia sostiene fortemente le sanzioni inflitte alla Russia, sanzioni che mirano a colpire pesantemente l’economia russa“.