fbpx

Covid, Bassetti: “reparti sempre più vuoti, misure vanno alleggerite”

matteo bassetti

Il virologo spiega l’andamento epidemiologico degli ultimi giorni

“Dai dati Covid in Italia degli ultimi 7 giorni, i contagi, è vero, sono aumentati, ma non sono preoccupato. Qui in clinica diamo da due settimane in calma piatta per il covid senza alcuna pressione o emergenza”. E’ quanto ha affermato in un post il dott. Matteo Bassetti. Il direttore del reparto Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova ha spinto in questi mesi sulla campagna vaccinale e adesso lo fa per le riaperture. “Non dobbiamo guardare i tamponi positivi o la percentuale di positivi, perché non ci dicono nulla – prosegue l’esperto – . Dobbiamo guardare i casi gravi, chi va in ospedale, perché ci va e quanto ci sta. Questi dati sono in continua discesa. I reparti Covid sono quasi vuoti o si stanno svuotando. Sarei preoccupato se fossimo passati da 600 persone in terapia intensiva a 700″.

“C’è minor attenzione al problema anche perché la gente è stufa delle misure di restrizione. Non dobbiamo mollare tutto ma qualche misura va alleggerita. Non parlare completamente più di Covid è sbagliato come era sbagliato parlare solo di Covid. Si deve continuare a pensare alle modalità con cui difendersi, vaccinazioni per chi non l’ha fatto e anche il richiamo, mettersi la mascherina quando serve. Ma credo che i problemi maggiori arriveranno da fuori l’Italia e dobbiamo stare attenti”, conclude Bassetti.