fbpx

Caro carburante, decreto in vigore da oggi: con il taglio delle accise la riduzione tocca i 30,5 centesimi

Benzina gasolio Foto Ansa

E’ da oggi in vigore il decreto riguardante le misure per contrastare i rincari del carburante: con taglio accise e Iva al 22% lo sconto è di 30,5 centesimi

Sono in vigore da oggi i due provvedimenti pubblicati in Gazzetta Ufficiale (decreto ministeriale e decreto legge) riguardanti le misure per contrastare i rincari del carburante. Con il taglio delle accise su benzina e diesel pari a 25 centesimi, a cui aggiungere l’Iva al 22%, lo sconto totale al consumo sui prezzi ammonta a 30,5 centesimi. Per il Gpl le accise diminuiscono invece di 8,5 centesimi, come previsto nel decreto ministeriale. Sommando l’Iva si arriva al consumo a 10,37 centesimi. Si tornerà, dunque, sotto i 2 euro, anche se già in alcuni distributori si era registrato un calo netto vicino o inferiore ai 2 euro per quanto riguarda il diesel, che porterà ora il prezzo intorno agli 1,70, come qualche settimana fa.