fbpx

Guerra Ucraina, Blinken fa chiarezza: “gli USA non hanno alcun piano per destituire Putin”

Anthony Blinken Foto di Justin Lane / Epa / Ansa

Antony Blinken, segretario di Stato USA, fa chiarezza sulle parole rilasciate dal presidente americano, Joe Biden, a Varsavia: gli Stati Uniti non hanno alcun piano per destituire Putin e applicare un cambio di regime in Russia

Nella giornata di ieri Joe Biden è volato a Varsavia, in Polonia, per un incontro con i ministri ministri ucraini degli Esteri e della Difesa, Dmytro Kuleba e Oleksii Reznikov, soffermandosi poi con i profughi di guerra. Il presidente USA ha rilasciato alcune dichiarazioni alquanto spinose, spiegando che la situazione con Putin non può andare avanti. In molti si sono chiesti se gli Stati Uniti vogliano intervenire direttamente per applicare un cambio di regime in Russia, favorendo una sorta di golpe che possa mettere Putin fuori dai giochi e dunque far cessare la guerra. Prospettiva che potrebbe accrescere ulteriormente le tensioni attuali, scatenando una risposta ben più dura da Mosca.

Per questo motivo Antony Blinken, segretario di Stato americano, ha fatto chiarezza sulle parole di Biden dichiarando in un incontro con i giornalisti a Gerusalemme: “credo che il presidente e la Casa Bianca ieri sera abbiano affermato che, molto semplicemente, il presidente Putin non può essere autorizzato a scatenare una guerra o ad aggredire l’Ucraina o chiunque altro. Come sapete, e come ci avete sentito dire più volte, non abbiamo una strategia per un cambio di regime in Russia, o in qualunque altro posto“.