fbpx

Basket: non basta un tempo alla Infodrive Capo d’Orlando, Piacenza vince 90-74

Piacenza-Infodrive

Basket, sconfitta per la Infodrive Capo d’Orlando: vince Piacenza 90-74

Si chiude con due sconfitte il mini-ciclo di trasferte per la Infodrive Capo d’Orlando. Alla squadra di coach Cardani non basta un buon primo tempo, chiuso sul +10. I biancoazzurri vengono rimontati nel secondo parziale, in cui Piacenza ha nettamente la meglio, vincendo la gara per 90-74. I paladini arrivano al quarto periodo avanti di un punto, sul 57-58, prima di crollare negli ultimi 10’, dove subiscono un parziale di 33-16, che non lascia scampo alla Infodrive. Sicuramente la stanchezza (un overtime giocato appena 48 ore prima) e le rotazioni limitate hanno fatto sì che mancasse la lucidità e la freschezza necessaria per affrontare il quarto periodo. Tra gli altri fattori negativi anche le palle perse (15) e i rimbalzi offensivi concessi (20). Quattro uomini in doppia cifra per i biancoazzurri. 14 punti per King, 11 per Mack, 10 a testa per Traini e Diouf, mentre il capitano Matteo Laganà ne segna 9. Prossima gara domenica 27 marzo alle 18.00 al PalaFantozzi, contro la JB Monferrato.

Bakery Piacenza-Infodrive Capo d’Orlando 90-74, la cronaca del match

Parte forte Piacenza, che inizia la gara con un parziale di 6-0. L’Orlandina si riprende dallo shock iniziale e torna in partita con i canestri di Poser e Vecerina (11-9 al 5’). Diouf da sotto realizza il primo sorpasso dei biancoazzurri sul 15-16, ma Piacenza risponde con Raivio e Morse. Un canestro di Bartoli a fil di sirena permette però alla Infodrive di chiudere il primo quarto avanti 23-24. Il secondo periodo si apre con un canestro di Vecerina, poi la tripla di Traini e il sottomano di Diouf portano i biancoazzurri sul +6, costringendo Piacenza al timeout sul 27-33 al 15’. I locali provano a farsi avanti, ma vengono respinti più volte dall’attacco della Infodrive. Traini trova ancora il fondo della retina da oltre l’arco e Poser realizza il +8, 32-40 al 17’. Donzelli e Raivio accorciano le distanze, ma l’Orlandina è scatenata dalla linea dei tre punti e va a segno con Laganà e Traini per il massimo vantaggio, +10, alla fine del primo tempo: 38-48.

Ad inizio secondo tempo Piacenza esce meglio dagli spogliatoi: i biancoazzurri sembrano un po’ in bambola e subiscono un parziale di 8-2, firmato da Morse e dalle due triple di Venuto e Bonacini. Quest’ultimo trova il -2 in penetrazione, poi Mack interrompe la sterilità offensiva degli ospiti con un tap-in a rimbalzo. La Infodrive tiene botta e si riporta al +5 con Diouf, ma Morse, Bonacini e Venuto rimettono tutto in parità a quota 55 al 29’. Raivio firma addirittura il sorpasso, prima che un gioco da tre punti di Reggiani fissi il punteggio sul 57-58 per i biancoazzurri al 30’. Un altro libero di Reggiani apre le marcature del quarto periodo, Raivio segna il pareggio a quota 59 e da qui in poi parziale di 7-0 per i locali, con la tripla di Donzelli e i liberi di Chinellato e Czumbel. Gli ospiti accusano il colpo: King e Diouf segnano da due punti, ma Piacenza è ormai in fiducia e vola sul +10 al 35: 74-64. Da qui in poi però finisce la benzina per la Infodrive. I locali vanno avanti anche di 20 punti, sul 90-70, prima che due liberi di Diouf e un canestro di Mack fissino il punteggio finale sul 90-74.

Bakery Piacenza – Infodrive Capo d’Orlando 90-74 (23-24; 38-48; 57-58)

Infodrive Capo d’Orlando: Diouf 10, Mack 11, Bartoli 3, Poser 6, Telesca n.e., Vecerina 7, Laganà 9, Reggiani 4, Traini 10, King 14, Romagnolo ne. Coach: Marco Cardani.

Piacenza: Bonacini 16, Raivio 20, Chinellato 2, El Agbani, Morse 26, Donzelli 8, Czumbel 2, Lucarelli 1, Perin 7, Sacchettini 8, Carone ne. Coach Federico Campanella.