fbpx

Variante Omicron, il nuovo studio rassicurante sui bambini: “sotto i 5 anni provoca effetti e sintomi lievi”

piedini neonato

Uno studio negli Stati Uniti certifica che la variante Omicron provoca effetti e sintomi lievi sui bambini di età inferiore ai 5 anni

La variante Omicron provoca effetti e sintomi lievi sui bambini di età inferiore ai 5 anni. Sempre più rassicurazioni sul Covid e sui piccoli, per fortuna non colpiti in maniera grave e consistente in questi due anni di pandemia, se non in rarissimi casi di soggetti fragili e con altre patologie. Un ulteriore studio sul nuovo ceppo, però, certifica ulteriormente la minor entità del virus. Lo studio è stato condotto negli Stati Uniti attraverso una ricerca che ha coinvolto circa 80.000 bambini contagiati. La variante Omicron è “intrinsecamente lieve”, con un’infezione che provoca “effetti significativamente meno gravi” rispetto alla variante Delta, secondo lo studio ancora non sottoposto a revisione.

Più nello specifico si fa riferimento ad una riduzione del 70% di ricoveri, terapie intensive e ricorso alla respirazione assistita rispetto ai dati associati alla variante Delta. In calo del 29% anche le visite in pronto soccorso. Tra i bambini contagiati da Omicron, circa l’1% ha avuto bisogno del ricovero. Con Delta, invece, si arriva al 3%. Questa la differenza più importante.