fbpx

Terapie Domiciliari Covid, Pignataro sullo Zitromax: “adesso introvabile, ma io fui sbeffeggiato. La verità sta pian piano emergendo”

nino pignataro

Il dott. Pignataro difende la propria tesi: “ecco la risposta a distanza di nove mesi: azitromicina introvabile!”

“La verità sta pian piano emergendo. Quando ad aprile, nel talk show Zona bianca, ci fu una intervista mia e del dr. De Meo dove sostenevamo l’importanza dell’uso della azitromicina in fase precoce, ci furono tanti sorrisini di sberleffo da parte di tutte le virostar presenti nel parterre, non ultimo uno dei presenti che disse che “l antibiotico non va utilizzato nelle forme virali”: e grazie al c…! Questo lo sappiamo tutti, anche i profani. Ma noi eravamo protesi a debellare le sovrainfezioni batteriche! Ecco la risposta a distanza di nove mesi: azitromicina introvabile!!!!! E nel frattempo sappiamo cosa è successo e cosa sta succedendo…”. E’ quanto afferma sui social il dott. Nino Pignataro, originario di Oppido Mamertina (Reggio Calabria). Il medico fa parte del gruppo Terapie Domiciliari Covid che cura i pazienti e fornisce un supporto psicologico. Da giorni ormai non si trova più nelle farmacie italiane l’antibiotico più utilizzato per i malati di Covid sia a casa che in ospedale, lo Zitromax, usato e promosso dallo stesso Nino Pignataro.

Nino Pignataro, il medico di Reggio Calabria che cura i malati di Covid abbandonati dallo Stato: “vigile attesa è follia, tanti morti e ricoveri si possono evitare”

Reggio Calabria, la testimonianza dei pazienti Covid guariti con le terapie domiciliari: “che emozione vedere i medici, gli unici ad aiutarci mentre tutti ci abbandonavano” [FOTO E VIDEO INTERVISTE]