fbpx

Tennistavolo, la Top Spin Messina cede ad Apuania Carrara nell’andata dei quarti

Joao Monteiro Top Spin Messina Foto di Vincenzo Nicita Mauro

A Villa Dante, davanti ai propri tifosi, la squadra allenata da Wang Hong Liang non è riuscita a sfatare il tabù stagionale contro l’Apuania Carrara che ha prevalso per 3-0 nel primo atto del derby italiano valido per la Europe Cup

Nella gara d’andata dei quarti di finale di Europe Cup la Top Spin Messina Fontalba ha ceduto per 0-3 contro l’Apuania Carrara a Villa Dante. Nonostante il sostegno di un caloroso ed appassionato pubblico, presente nei limiti attuali alla capienza degli impianti sportivi, la squadra allenata da Wang Hong Liang non è riuscita a sfatare il tabù stagionale con i toscani e a regalare una gioia ai propri tifosi. Per la Top Spin Messina Fontalba del presidente Giuseppe Quartuccio è stata in assoluto la prima e storica apparizione casalinga nell’ambito di una competizione europea.

Nella sfida diretta da Silvio Morabito in qualità di giudice arbitro e Giuseppe Vargetto e Massimo Napoli come arbitri di sedia, hanno aperto Matteo Mutti e Lubomir Pistej. Nel primo singolare lo slovacco si è imposto per 3-0. Perso il set d’apertura per 11-4, Mutti ha lottato nel secondo, in cui dal 2-7 di svantaggio ha rimontato sino all’8-8. Pistej è tornato di nuovo avanti (10-8), con Mutti che ha annullato la prima palla set al rivale, non la seconda, cedendo alla fine 11-9. Sotto 3-7 nel terzo set, anche in questo caso l’atleta della Top Spin è risalito e sull’8-10 ha sventato due match-point a Pistej. Sull’11-10 Mutti ha avuto anche la chance per riaprire i giochi, ma non è riuscito a concretizzare il set-point in proprio favore e, con altre due opportunità per chiudere i conti, lo slovacco è passato 14-12.

João Monteiro-Andrej Gacina, il match tra numeri uno, è stato vinto dal giocatore dell’Apuania Carrara per 3-1. Nella frazione iniziale il portoghese conduceva 6-3, prima di subire l’aggancio del croato. Nuovo allungo sul 9-6 di Monteiro, ma con cinque punti consecutivi Gacina ha conquistato il set. Reazione immediata del portacolori della Top Spin che dal 6-2 è stato ripreso sull’8-8. La zampata del lusitano, autore di tre punti di fila, è valsa l’11-8: 1-1. Gacina ha però rimesso la freccia in virtù dell’11-3 del terzo set e, dopo un avvio piuttosto equilibrato (4-4) nel quarto, ha prevalso per 11-6, chiudendo di fatto il discorso.

Marco Rech Daldosso e Mihai Bobocica, due “azzurri”, hanno dato vita al terzo singolare, risultato l’ultimo della serie. Il giocatore in forza al tecnico Alessandro Merciadri ha avuto la meglio per 3-1. Avvio positivo (5-4) del bresciano, poi Bobocica si è involato fino a raggiungere l’11-6. Nel secondo parziale Rech è stato bravo a non scomporsi sul 5-2 per l’avversario e punto dopo punto ha effettuato il sorpasso sul 7-6. Giunto al 10-8, il padrone di casa è stato sfortunato nel non trasformare i due set-point, ma non ha fallito l’appuntamento al terzo tentativo, centrando il 12-10 e riequilibrando così la situazione. Bobocica si è riportato a condurre grazie all’11-6 della terza frazione e col successivo 11-7 ha tagliato il traguardo, decretando la fine dell’incontro e il successo dell’Apuania Carrara. La gara di ritorno dei quarti di finale di Europe Cup andrà in scena venerdì 21 gennaio, alle ore 18, al Palasport di Avenza.

Top Spin Messina Fontalba-Apuania Carrara 0-3
Matteo Mutti-Lubomir Pistej 0-3 (4-11, 9-11, 12-14)
Joao Monteiro-Andrej Gacina 1-3 (9-11, 11-8, 3-11, 6-11)
Marco Rech Daldosso-Mihai Bobocica 1-3 (5-11, 12-10, 6-11, 7-11)