fbpx

Ordinanza di Occhiuto: “scuole chiuse in Calabria”, ma anche questa è una fake news. L’ennesima follia degli “‘mpanicati”

Fake News ordinanza chiusure scuole Calabria

Dopo la falsa ordinanza di chiusura scuole a Reggio, a distanza di neanche 24 ore ne circola un’altra – altrettanto fasulla – della Regione Calabria su ritorno alla DaD nell’ultima settimana di gennaio: non è vero, è una fake. Le scuole restano aperte

Saremmo proprio curiosi di sapere se dietro a tutto questo si cela un reggino, magari lo stesso reggino che ieri ha divulgato la falsa ordinanza di Brunetti. Dopo la clamorosa fake sulla chiusura delle scuole a Reggio, con documento fatto circolare su whatsapp, a distanza di neanche 24 ore accade lo stesso in Calabria. Un’ordinanza, totalmente fasulla, fatta girare per far credere che Occhiuto abbia chiuso le scuole in tutta la Regione: “Sospensione delle attività scolastiche nelle giornate dal 24 al 29 gennaio 2022”, si legge nell’ordinanza “bufala”. Falso, falsissimo, fasullo! NON E’ VERO! Le scuole in tutta la Calabria rimangono APERTE, come deciso dal Governo e come deciso dal Tar, che qualche giorno fa ha dato ragione alle mamme che avevano presentato ricorso contro la chiusura a Reggio.

La smentita arriva dallo stesso Governatore Roberto Occhiuto: “Sta girando, tra gli addetti ai lavori e non solo, una falsa ordinanza della Regione sulla chiusura delle scuole. Si tratta di una FAKE NEWS!!! Le scuole in Calabria sono aperte e resteranno aperte. E i nostri ragazzi potranno continuare a frequentarle in tutta sicurezza. Chi diffonde notizie false creando confusione e apprensione nella popolazione dovrà rispondere dei suoi comportamenti alle autorità giudiziarie competenti che verranno tempestivamente informate di questa vicenda”.

Ma il rischio che tutto questo possa partire da Reggio Calabria è possibile, visto che la vicenda di oggi succede proprio a quella di ieri, di Reggio, e qualche giorno dopo la sentenza del Tar che non ha dato ragione a tutti quei genitori “‘mpanicati” che vorrebbero la DaD all’infinito, a tutti quei genitori che purtroppo non hanno capito che chiudendo la scuola ora, non salvaguarderanno i propri bambini, che anche tra un mese, due mesi o un anno, avranno lo stesso rischio di contrarre il Covid, per fortuna senza gravi conseguenze. La scuola è l’ultima cosa a dover chiudere. E, se è stata aperta in periodi peggiori, non c’è motivo di chiuderla adesso, tra l’altro con una campagna vaccinale in atto (anche tra i bambini) e con una variante meno aggressiva. Perché bisogna guardare avanti e non continuare a bloccare il mondo dopo due anni di totale immobilismo.

Falsa ordinanza di chiusura scuole in Calabria [PDF]