fbpx

Presunte assunzioni irregolari al Comune di Reggio Calabria, il Centro/Destra: “l’assessore Calabrò si dimetta”

Presunte assunzioni irregolari al Comune di Reggio Calabria, il Centro/Destra: “l’assessore Calabrò si dimetta. Troppe volte i componenti della Giunta Falcomatà sono finiti al centro di episodi dalle tinte fosche”

Presunte anomalie nelle assunzioni al Comune di Reggio Calabria effettuate sul finire del mese di dicembre tramite lo scorrimento di graduatorie di altri enti. E’ questo quanto denunciato con un esposto alla Procura, dal Movimento Sociale Fiamma Tricolore e da Ancora Italia per la Sovranità Democratica. Nella discussione intervengono anche i partiti di Centro/Destra reggino (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Coraggio Italia), con una nota:

“Non è vietato dalla legge, ma certamente lo dovrebbero imporre l’etica e la morale, l’inopportunità di un assessore comunale in carica, di partecipare ad una graduatoria per un profilo professionale pubblico in un ente di cui la stessa è amministratore. Succede anche questo a Reggio Calabria, dove Irene Calabrò, Assessore al Bilancio ha partecipato ad una selezione dalla quale è scaturita una graduatoria, da cui il Comune dovrebbe attingere per assumere del personale. Oltre a Lei, secondo le indiscrezioni pubblicate dagli organi di informazione, risulterebbero in questa graduatoria anche primi parenti di noti dirigenti del PD. Altra condotta poco lusinghiera per personaggi che pubblicamente fanno della trasparenza e della, moralità argomenti irrinunciabili del loro essere e del loro operare. Pertanto, alla luce di queste vicende emerse pubblicamente, il Centrodestra chiede le dimissioni dell’Assessore Calabrò per motivi di opportunità politica. Troppe volte i componenti della Giunta Falcomatà sono finiti al centro di episodi dalle tinte fosche. Comportamenti borderline di cui Reggio non ha proprio bisogno, oggi più che mai”.