fbpx
*** ALLERTA METEO ***
ARRIVA IL VIOLENTISSIMO 'CICLONE DI MALTA': SOS MALTEMPO, VENTO E NEVE
TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU www.meteoweb.eu

Reggio Calabria, Ancora Italia lancia la piattaforma “Rete Solidale” per lo scambio di competenze

Rete Solidale Ancora Italia

La Sezione reggina “San Giorgio” del partito Ancora Italia, lancia la sua piattaforma di solidarietà, in cui l’unica moneta di scambio consiste nel baratto delle competenze dei cittadini aderenti

E’ sotto gli occhi di tutti purtroppo, la situazione drammatica in termini economici e sociali che la nostra comunità sta vivendo in questo periodo storico molto delicato, anche in relazione alle sorti della nostra Democrazia violentata, che sempre più fatica fa, nel salvaguardare i diritti delle minoranze. Sempre più famiglie si ritrovano sul lastrico, e le previsioni per l’immediato futuro, non sembrano delle più rosee.

Ma cercando di “pensare positivo, pensando altrimenti” – dichiara l’Ing. Paolo Iracá, responsabile programmazione e comunicazione di Ancora Italia sez. RC – ognuno di noi, per condizione professionale o per semplice passione, è specialista in qualcosa. Abbiamo così pensato ad un progetto innovativo che coinvolgesse direttamente i liberi cittadini reggini come “preziose risorse”. La “Rete solidale delle competenze di Ancora Italia” non è altro che un “contenitore” dove ognuno mette a disposizione le proprie competenze lavorative, o legate ad hobby o passioni personali. All’iniziativa può partecipare qualsiasi cittadino residente nel comune di Reggio Calabria, che abbia qualche competenza personale da voler condividere con la comunità reggina. Al “contenitore di competenze” posso accedere tutti i cittadini reggini, per dare disponibilità ad erogare il proprio tempo (almeno un’ora) acquisendo così un “bonus temporale” di pari tempo, che verrà erogato a seguire dalle competenze di qualcun altro.

Per esempio: l’informatico dà disponibilità di un’ora per la riparazione di computer, L’idraulico da invece disponibilità di un’ora per riparare un impianto. La rete solidale di Ancora Italia si fa da “collettore” affinchè i due soggetti si contattino e si mettano d’accordo, definendo liberamente i dettagli del loro scambio di competenze.
Ed ancora: l’appassionato d’arte potrebbe insegnare qualche tecnica di disegno; il maestro di ballo dare una lezione privata, l’esperto di fotografia erogare una mini lezione di tecnica fotografica. L’insegnante dare disponibilità di un’ora per lezioni e compiti a casa, ricambiata da una mamma che potrebbe insegnarle a fare dei dolci particolari, o da un papà disponibile a portare dei bimbi a scuola, e chi più ne ha (di competenze e passioni) più ne metta.

Il servizio, nelle fasi iniziali, vedrà come fruitori prioritari i concittadini sospesi dal lavoro per non aver ottemperato all’ottenimento del Super Green Pass (ossia abbiano deciso di non vaccinarsi), certificazione necessaria sul posto di lavoro, secondo quanto previsto della norme emanate dall’ultimo D.L. n° 1-2022 e precedenti. Aderire alla Rete Solidale è molto semplice; basta compilare il modulo di adesione, disponibile sulla pagina Facebook Ancora Italia Reggio Calabria , ed inviarlo alla nostra mail: ancoraitaliareggiocalabria@gmail.com, o richiedere il modulo sopra menzionato sempre alla stessa e-mail.

A quel punto le varie competenze confluiranno in una preziosa banca dati. Alla stessa e- mail, potranno essere solo successivamente formalizzate le richieste di “competenza” dei singoli aderenti, che verranno erogate da altri cittadini, previa disponibilità della competenza stessa richiesta. “In Ancora Italia per la Sovranità Democratica – continua Paolo Iracà – siamo convinti che la coesione sociale presupponga solidarietà, Resistenza, e pragmatica interazione sinergica. Dovremmo risvegliarci, riscattarci, liberandoci finalmente dalla gabbia finanziaria speculativa internazionale, in cui il denaro domina su tutto, attraverso assillante competizione politica, economica e sociale, che comporta inevitabilmente l’arricchimento di pochi oligarchi. La nostra costituzione è fondata invece sulla solidarietà economica e sociale, affinché il popolo domini sulla finanza, e non viceversa. La nostra costituzione prevede non la competizione, ma la cooperazione sociale. Bisogna adoperarsi affinchè si renda virtuoso ed efficiente il servizio pubblico, limitando i tagli e non favorendo a suo discapito, sempre di più il servizio privato“. Poi Iracà conclude: “la sensibilità, l’integerrimità e l’altruismo, non sono una condanna… sono un tripudio di colori in una vita in bianco e nero”.