fbpx

Quirinale, Renzi: “Zio Paperone si è ritirato mentre Qui, Quo e Qua fanno lo stesso tweet”

Matteo Renzi Foto di Fabio Cimaglia / Ansa

Quirinale, le parole di Matteo Renzi sul tweet congiunto di Letta, Conte e Speranza

Mi pare di capire che lo Scoiattolo non e’ piu’ tra noi“. Matteo Renzi fotografa con una battuta che prende spunto dal ‘nome in codice’ – Operazione Scoiattolo, appunto – della strategia di avvicinamento dei potenziali elettori di Silvio Berlusconi, lo stato dell’arte sulla corsa al Quirinale. Ma non e’ l’unica battuta che il leader Iv, con Roberto Giachetti a tratti come ‘spalla’, si concede nel corso della diretta su Radio Leopolda. Un’altra riguarda il ‘tweet congiunto’ di Letta, Conte e Speranza dopo il vertice di ieri tra i tre esponenti del centrosinistra, sempre a proposito del Quirinale. “Non sono particolarmente preoccupato perche’ mancano pochi giorni. Mattarella usci’ qualche ora prima della quarta elezione. E’ normale che certe dinamiche richiedano antiche liturgie. Ancora e’ presto. Registro che la destra non ha fatto niente e la sinistra – e’ la sintesi dell’ex presidente del Consiglio – ha fatto una cosa un po’ strana. Sembra un po’ un tweet da Qui, Quo, Qua“. Giachetti rilancia con un paragone con ‘Rocco e i suoi fratelli’ e Renzi ribatte al volo: “Non so a quale Rocco ti riferisca, io dicevo di Qui, Quo, Qua perche’ se da un lato Zio Paperone si e’ ritirato, dall’altro Qui, Quo, Qua hanno fatto lo stesso tweet“. Al di la’ delle battute, Renzi assicura che “ha fatto bene Enrico, insieme a Speranza e Conte, a non chiamarci perche’ da un lato non e’ questo il metodo che amiamo. Io vorrei scegliere un Presidente, non un hashtag. Dall’altro – avverte – questo e’ un momento in cui bisogna andare d’accordo con tutti e cercare i punti d’intesa, ma e’ la plastica dimostrazione di un centrodestra diviso che non riesce ancora a individuare il suo candidato e di un centrosinistra unito solo sui tweet. La dimostrazione palese – manda a dire Renzi – che avranno bisogno di noi“.