fbpx

Covid, quanto spendono gli italiani per i tamponi? L’analisi

tampone-coronavirus Foto di José Coelho / Ansa

Da un’indagine commissionata da Facile.it a mUp Research e Norstat, realizzata su un campione rappresentativo della popolazione nazionale adulta, è stato possibile analizzare quanto spendono gli italiani per i tamponi

Quanto spendono gli italiani per i tamponi? Di tasca propria oltre 2 miliardi di euro, circa 76 a testa. Un’indagine commissionata da Facile.it a mUp Research e Norstat, realizzata su un campione rappresentativo della popolazione nazionale adulta, ha analizzato le spese medie a testa di un individuo italiano per i test anti-Covid. Da marzo a oggi sono circa 26,8 milioni i maggiorenni che hanno eseguito uno o più tamponi a pagamento, con una spesa media pro capite di circa 76 euro. Nel dettaglio: per 1 italiano su 5, l’importo è stato superiore alla media; 3,4 milioni hanno speso tra i 100 e 200 euro; quasi 2 milioni hanno speso più di 200 euro. A livello anagrafico, le fasce d’età che hanno speso di più sono state quelle dei 25-34enni (93 euro) e dei 45-54enni (81 euro). Sotto l’aspetto anagrafico chi ha speso di più sono stati i residenti del Centro Italia.

Quali sono invece le motivazioni e le tipologie dei test effettuati? Il 51% dei soggetti sottoposti ha eseguito il rapido , il 36% il molecolare e il 32% quello fai da te. Nella maggior parte dei casi ci si è sottoposti a tampone a seguito di un contatto con un soggetto positivo (35,1%), perché non ci si sentiva bene (30,6%) o, anche senza averne obbligo, perché un parente/conoscente aveva avuto un contatto con un positivo (19,6%); 3,6 milioni quelli che lo hanno fatto per poter lavorare. In ultimo, ben due milioni di persone hanno fatto il test solo per semplice paura.