fbpx

Poste Italiane: anche in Calabria la rete logistica è al servizio dei cittadini

Poste Italiane: anche in Calabria la rete logistica è al servizio dei cittadini. Grazie ai nuovi Centri di Distribuzione aumenta la capacità di consegna dei pacchi

Poste Italiane è il primo operatore in Italia per la consegna dei pacchi, con una quota di mercato del 37%. La costante crescita dell’e-commerce ha comportato un incremento del numero di pacchi recapitato, arrivato nel 2020 a circa 210 milioni, con un incremento del 41% rispetto all’anno precedente. Entro il 2025, come dichiarato dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante, oltre il 50% dei ricavi del comparto sarà generato dal business dei pacchi. Poste Italiane continua quindi ad investire sulla logistica e sugli impianti di smistamento per essere più moderna e veloce. Grazie allo sviluppo di modelli per la gestione evoluta dell’ultimo miglio, Poste Italiane ha introdotto nella sua offerta i servizi di Same Day Delivery (consegna in giornata se l’ordine viene effettuato entro un orario di cutoff) e Scheduled Delivery (consegna nel giorno desiderato e all’interno di una specifica fascia oraria, anche serale). In Calabria, ad esempio, nei primi sei mesi del 2021 i pacchi acquistati tramite e-commerce e consegnati da Poste Italiane sono stati il 33% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ma andiamo a capire meglio come la macchina logistica consente il raggiungimento di questi obiettivi sempre più sfidanti.

Fiore all’occhiello oggi è il Centro di Brescia con un’estensione di circa tremila metri quadri, rappresenta un importante snodo logistico per lo sviluppo dell’e-commerce ed è strategico per la lavorazione dei pacchi destinati al Centro e Sud Italia, con oltre 200 dipendenti capaci di smistare in media 70 mila pacchi al giorno. Ogni giorno, una quota rilevante di questi pacchi, vengono destinati al Centro di Smistamento di Lamezia dove vengono divisi a seconda della destinazione e inoltrati al Centro di Recapito corrispondente per essere consegnati ai circa 1,9 milioni di residenti dei 404 Comuni della Regione Calabria. Nel caso di un cittadino di Rizziconi, per esempio, il pacco viene inoltrato al Centro di Distribuzione di Rizziconi. Gli adeguamenti immobiliari hanno consentito un miglioramento delle condizioni di lavoro nell’ambito di tutte le attività operative. Completato il processo di accorpamento di più centri nello scorso mese di gennaio, il nuovo Centro di Distribuzione di Rizziconi è operativo dallo scorso mese di maggio e dispone di attrezzature di ultima generazione che permettono di ottimizzare il lavoro degli addetti. La sede è stata progettata e realizzata soprattutto in modo funzionale al “Joint Delivery”, il nuovo modello di recapito introdotto sull’intero bacino territoriale della Piana di Gioia Tauro che garantisce la consegna della corrispondenza e pacchi anche nel pomeriggio e il sabato. Di nuova concezione gli strumenti di lavoro, quali i carrelli per la movimentazione interna della posta, le bilance e i casellari, che permettono di ordinare e gestire la corrispondenza con più velocità.

Presso il Centro di Distribuzione di Rizziconi sono impiegati 78 addetti tra portalettere e operatori interni, in grado di gestire un volume di corrispondenza di circa 450 mila pezzi tra posta a firma e pacchi. Un altro aspetto importante per Poste Italiane è la sostenibilità dei processi e delle attività: lo stesso nuovo Centro di Distribuzione di Rizziconi serve oltre al Comune di Rizziconi altri 22 Comuni distribuiti sulla piana di Gioia Tauro tra cui: Gioia Tauro, Rosarno, Taurianova, Polistena, Cittanova. La sede dispone di un parco mezzi che comprende 39 auto, 4 motorini e 7 tricicli di nuova generazione con i quali quotidianamente i portalettere raggiungono i circa 130 mila abitanti e le oltre 6 mila attività commerciali tra uffici e negozi. Un altro esempio virtuoso è il Centro di Distribuzione di Reggio Calabria Nord che ha competenza sul 61% del territorio del Comune di Reggio Calabria e su altri 9 Comuni della provincia di Reggio Calabria tra cui Villa San Giovanni, Scilla e Campo Calabro e dispone di un parco mezzi che comprende 41 auto, di cui 1 elettrica, 11 motorini, 14 tricicli di cui 5 elettrici con i quali quotidianamente i portalettere raggiungono i circa 105 mila abitanti e le 6 mila attività commerciali tra uffici e negozi delle zone di recapito interessate del comune di Reggio Calabria e i circa 135 mila abitanti e circa 8 mila attività commerciali tra uffici e negozi in tutta l’area di competenza del Centro di Distribuzione. Tutti i portalettere sono dotati di palmare e con i loro terminali potranno gestire la corrispondenza ordinaria e a firma in maniera veloce e tracciata, portando a domicilio una serie di servizi postali e di pagamento sia per i privati che per i professionisti. Infatti il destinatario della corrispondenza potrà pagare da casa o dal posto di lavoro, nello stesso momento in cui avviene la consegna della posta o del pacco, tramite carta Postamat, Postepay o utilizzando le carte di debito del circuito Cirrus/Maestro.