fbpx
*** ALLERTA METEO ***
ARRIVA IL VIOLENTISSIMO 'CICLONE DI MALTA': SOS MALTEMPO, VENTO E NEVE
TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU www.meteoweb.eu

Messina, ufficiale: “zona arancione” e scuole chiuse fino al 23 gennaio

messina zona arancione e scuole chiuse

Covid a Messina: le disposizioni diramate nel corso del vertice in Prefettura

Il Sindaco Cateno De Luca ha aggiornato la cittadinanza sulle misure prese nel corso dell’incontro di oggi in Prefettura. In materia di contenimento all’epidemia di Covid-19 è stata firmata l’ordinanza per l’istituzione della “zona arancione” e la chiusura di tutti gli istituti scolastici (pubblici, privati, paritari, asili, asili nido compresi) dal 10 gennaio 2022 al 23 gennaio 2022, continuando gli studi in Dad. Il primo cittadino parte dall’audio che è iniziato a circolare nella giornata di ieri, per poi attaccare il Consigliere Alessandro Russo e il deputato Angela Raffa“gli sciacalli dovrebbero andare in vacanza. Alessandro Russo, uno dei tanti asini volanti in Consiglio Comunale, è il frutto dello sciacallaggio. In momenti seri, chi non ha nulla da fare deve andare in ferie. E questo riguarda anche l’onorevole Angela Raffa, a cui presenterò anche a lei la fattura, che quando ha problemi di calo di notorietà di attacca, addossandomi la responsabilità sul corto circuito che c’è stato sulle prenotazioni per i tamponi. Ma Raffa si è persa l’atto con cui Messina Social City non sarà più disponibile alla collaborazione con l’Ufficio Straordinario per l’Emergenza Covid, perché ha preso scelte senza consultarsi con Sindaco o Assessori”.

Il primo cittadino passa poi al dunque: “perché il Governo non si assume mai la responsabilità di prevenire la pandemia, ma agisce una volta che è esploso il caos dei contagi? Io mi sono incazzato perché da mesi avevamo programmato gli eventi per il Natale. Sulla tematica scuola, invece, l’Assessore Russo interruppe la riunione per sapere se le scuole avessero chiuso per avvertire i rappresentanti dei genitori, vive di questo, è politicamente un vigliacco. Oggi siamo stati in Prefetture, lo abbiamo chiesto noi per discutere la riapertura delle scuole, durante la riunione ho fatto una constatazione: ‘prima di tornare in classe si sarebbe dovuto fare lo screening di tutti gli studenti’ e tutti mi hanno guardato perché per fare una cosa del genere sarebbero serviti mesi, questa è una legge che fa schifo e mette in difficoltà Sindaci, Prefetti, commercianti che sono vigili del nulla! Si tratta di norme attuabili, sono str*****e. In questi giorni ho dovuto agire, non potevo stare fermo, è per questo che ho deciso di tornare a partecipare su temi che riguardano la sanità. Non ci sono più posti letto per ricoverare malati di Covid, le terapie intensive sono quasi piene ci sono 10 persone in ambulanza che aspettano un ambulanza per essere ricoverati, mentre il Policlinico è in attesa di sanificazione. In Prefettura ho detto che siamo ai parametri di zona rossa e come un anno fa si stanno nascondendo i dati, vergognatevi Musumeci e Raffa. Ho avanzato la richiesta di zona rossa, perché da almeno una settimana poteva essere istituito il cambio di colore, per il momento è stata istituita quella arancione e la chiusure delle scuole, iniziamo così”.