fbpx

Messina, l’Onorevole Calderoli: “conversione dell’Ospedale Piemonte in centro Covid non pesi su malati oncologici”

L’Onorevole Tommaso Calderone commenta la conversione dell’Ospedale Piemonte di Messina in centro Covid: una novità che non deve pesare sui malati oncologici e le loro famiglie

La conversione dell’Ospedale Piemonte di Messina in Centro Covid non può gettare nella disperazione e nello sconforto i malati oncologici e le loro famiglie”. Ad affermarlo è l’Onorevole Tommaso Calderone, capogruppo di Forza Italia all’Ars che ha presentato una mozione sull’argomento. “Da notizie pervenute – scrive Calderoneci sarebbero parecchi pazienti oncologici nel Reparto di Urologia costretti a una lunga lista d’attesa per potere effettuare importanti esami che potrebbero presupporre consequenziali interventi e altri pazienti oncologici che attendono già da diversi mesi di essere sottoposti a vitali operazioni chirurgiche. Tale inverosimile situazione parrebbe sia vissuta in tutti gli ospedali del territorio convertiti in Centro Covid. Ciò è di una gravità assoluta, poiché non si muore solo di Covid”. Proprio su queste basi si fonda la mozione dell’Onorevole Calderone che impegna il Governo della Regione Siciliana ad avviare urgentemente l’iter per pervenire “a una tempestiva soluzione alla gravissima lacuna creatasi a discapito dei malati oncologici, lasciati nell’insicurezza, senza nessuna tutela per la salvaguardia della propria salute, in considerazione che l’ultimo Decreto Legge del Governo Nazionale ha stabilito e sancito che i malati oncologici debbano necessariamente essere assistiti, come da protocollo, senza subire nessun rinvio e nessuna lista d’attesa”.