Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSNOTIZIE DALL'ITALIA

Covid, “ai no vax Zyklon B”. Volantini shock a Lucca, la senatrice Granato: “siamo tornati ai tempi del regime”

Uccidere i no vax con il gas nazista: volantini shock apparsi a Lucca, la dura condanna della senatrice Bianca Laura Granato

Volantini shock appesi per le vie di Lucca, all’indirizzo dei no vax. La scritta è chiara e inequivocabile “ai no vax Zyklon B”. Per chi non sapesse di cosa si tratta, la facciamo breve: il Zyklon B è il gas utilizzato nei campi di concentramento dai nazisti per lo sterminio degli ebrei nelle camere a gas. Ultimo atto di un’escalation di odio e violenza alimentata intorno alla questione vaccinale in Italia. La senatrice Bianca Laura Granato, esponente del Gruppo Misto, ha condannato fortemente l’episodio dichiarando: “gli effetti vergognosi della campagna d’odio orchestrata dal governo e pagata coi nostri soldi si fanno sentire nella rossa Lucca, con manifesti che ci riportano a tempi che pensavamo di esserci lasciati alle spalle; ma evidentemente stiamo ripercorrendo le tappe, con una rapidità e un’escalation preoccupante, del regime autoritario che ha portato allo sterminio di milioni di persone”.

Granato ha poi commentato le frasi di Agostino Miozzo, consulente del governatore calabrese Roberto Occhiuto per l’emergenza Covid, per il quale le sanzioni per chi non si vaccina partono da 1500 euro, il costo di una giornata in terapia intensiva, fino all’arresto. ”Mi aspetto – ha dichiarato la senatrice Granato – che il governo condanni immediatamente l’escalation di violenza che si sta scatenando contro persone che hanno legittimamente scelto di non vaccinarsi. Vedere che il governo non dica o faccia nulla contro chi parla di arresti o camere a gas fa pensare a un disegno ben orchestrato. Il governo si esprima su questi fatti gravissimi e stigmatizzi questi comportamenti”.