fbpx
*** ALLERTA METEO ***
ARRIVA IL VIOLENTISSIMO 'CICLONE DI MALTA': SOS MALTEMPO, VENTO E NEVE
TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU www.meteoweb.eu

Demolizione immobili abusivi a Messina, 4 Consiglieri applaudono De Luca: “ha avuto coraggio di dare corso all’obbligo previsto dalla legge”

abusivismo edilizio messina Foto di Ciro Fusco / Ansa

Durante la seduta del Consiglio Comunale di Messina del 10 gennaio 2022, sono state votate cinque delibere, “con le quali si riconosce che non si ravvisano prevalenti interessi pubblici tali da escludere la demolizione delle opere abusive”

“L’abusivismo edilizio è un’autentica piaga del nostro Paese, una ferita che viene continuamente riaperta dalle promesse di condono edilizio, che premiano i furbi, condonando l’illegalità. Anche nella nostra città, coloro che hanno realizzato immobili abusivi, hanno la quasi matematica certezza che l’immobile non verrà mai abbattuto, infatti, sono pochissime le ordinanze di demolizione effettivamente eseguite. La legalità, il rispetto delle regole diventano, così un “fastidioso” problema, risolto con la rimozione delle responsabilità. Risultano essere rare le volte in cui qualche sindaco coraggioso decide di dare corso all’obbligo, previsto per legge, della demolizione di immobili abusivi. A Messina, Cateno De Luca lo ha fatto”. E’ quanto affermano in una nota congiunta quattro Consiglieri di Messina Nello Pergolizzi, Serena Giannetto, Francesco Cipolla e Alessandro De Leo, riferendosi alla demolizione delle opere abusive.

“Il fatto che le amministrazioni precedenti non si siano mai attivate in tal senso, rappresenta l’inerzia colpevole delle istituzioni che, effettivamente, ha alimentato quelle realtà di abusivismo consolidato e diffuso per cui il ripristino delle legalità diventa particolarmente difficile. Durante la seduta del Consiglio Comunale del 10 gennaio c.a., sono state votate cinque delibere, con le quali si riconosce che non si ravvisano prevalenti interessi pubblici tali da escludere la demolizione delle opere abusive. Purtroppo, con nostro stupore, dette delibere sono state votate a maggioranza dei consiglieri presenti, con  l’astensione (che equivale a voto contrario) di tutti i rappresentanti del Movimento 5Stelle, di Fratelli d’Italia  e dell’unico rappresentante del Partito Democratico. Consideriamo opportuno far conoscere alla cittadinanza gli indirizzi dati dall’Amministrazione al Dipartimento Urbanistica – Servizio Repressioni Abusi Edilizi e le posizioni assunte da alcuni gruppi politici,  naturalmente legittime, ma non condivise dagli scriventi, all’interno del Consiglio Comunale”, conclude il comunicato.