fbpx

Covid, via libera definitivo al protocollo “salva campionati”: stop al 35% dei positivi, 8-9 giocatori in rosa

pallone con mascherina

Arriva l’ok definitivo al protocollo “salva campionati”: niente partite con il 35% dei giocatori positivi in rosa, va chiarito se saranno 8 o 9 calciatori su una rosa di 25

L’intesa nella conferenza Stato-Regioni, il via libera dal Cts e adesso la circolare “salva campionati” che dà l’ok definitivo al nuovo protocollo Covid per lo sport italiano. Il provvedimento del ministero della Salute si è reso necessario al fine di regolamentare l’aumento e la gestione dei casi Covid in Serie A e nel resto dei campionati relativi a sport di squadra, limitando al contempo l’influenza delle Asl territoriali e la difformità di giudizio relativa a eventuali stop delle partite. Il testo è lo stesso circolato nelle ultime settimane.

Non si potrà scendere in campo se la squadra presenta il 35% dei positivi in rosa. La Federcalcio dovrà chiarire il numero esatto di calciatori da prendere in esame: su una rosa di 25 elementi, dovrebbero essere 8 o 9 (nel secondo caso si tratterebbe del 36%). Nessuna modifica per quanto riguarda i meccanismi da attuare per i contatti ad “alto rischio“: vaccinati o non vaccinati, bisognerà sottoporsi a tamponi (molecolari o antigenici) tutti i giorni per 5 giorni. I contatti “a basso rischio” dovranno invece osservare le indicazioni comuni a tutta la cittadinanza. La normativa sarà applicabile per le competizioni professionistiche e per i massimi campionati dilettantistici, limitazione resa necessaria per la difficoltà di predisporre il sistema di controlli a livelli più bassi per le attività degli sport di squadra.