fbpx

Covid: incinta ma senza molecolare, non la visitano e perde il bambino. Fratelli d’Italia presenta interrogazione parlamentare

ospedale Foto di Mattia Longoni / Ansa

Giorgia Meloni pretende chiarezza: “una storia terribile che lascia senza fiato e che non deve finire nel dimenticatoio”

Fratelli d’Italia presenterà un’interrogazione parlamentare al ministro della Salute Roberto Speranza su quanto accaduto sabato scorso all’ospedale San Pietro di Sassari. E’ quanto afferma la leader Giorgia Meloni in una nota pubblicata sui social. Il partito di opposizione chiede di fare chiarezza per quanto accaduto alla giovane Alessia Nappi, 25 anni, incinta di 5 settimane, vaccinata e con super green pass, che si è recata al pronto soccorso della clinica ostetrica con dolori e perdite di sangue, ma è stata respinta perché sprovvista di tampone molecolare. Viene mandata via, le viene detto di tornare il lunedì successivo ma, purtroppo, poco dopo Alessia ha un aborto spontaneo e perde il bambino. “Una storia terribile che lascia senza fiato e che non deve finire nel dimenticatoio. Pretendiamo chiarezza e di conoscere le responsabilità. Ad Alessia e a suo marito Enzo il nostro abbraccio e tutta la nostra vicinanza”, conclude Giorgia Meloni.

La coppia, dal canto suo, agirà per vie legali. “Sto predisponendo una denuncia querela che verrà depositata al più presto – dice all’Adnkronos l’avvocato Gabriele Sechi, che segue il caso dei due coniugi – Non si può accettare il fatto che una persona, dopo aver aspettato venti minuti al triage di un pronto soccorso, per essere visitata debba fare un tampone molecolare, per il quale non si hanno subito i risultati. Non voglio pensare che sia la prassi o il protocollo perché altrimenti nessuno potrebbe essere visitato nell’immediato”. E conclude secco: “i miei assistiti non sono interessati ai denari. Ma qui c’è stata un’assurda incompetenza, e deve essere accertata dalla magistratura”.