fbpx

Covid, niente festa in Brasile: cancellato il Carnevale di Rio de Janeiro, aumento dei contagi nonostante i vaccini

Carnevale di Rio de Janeiro Foto di Fabio Motta / Epa / Ansa

Per il secondo anno consecutivo in Brasile non verrà celebrato il Carnevale di Rio de Janeiro: i contagi aumentano a causa della variante Omicron nonostante il 70% della popolazione sia vaccinata

A causa della situazione pandemica legata al Covid e i relativi risvolti economici e sociali legati a essa, in Brasile non c’è nulla da festeggiare. Per il secondo anno consecutivo il Paese ha deciso di vietare le celebrazioni del Carnevale di Rio de Janeiro, straordinario evento capace di raccogliere milioni di persone per diversi giorni di festa. L’ultima volta che è stato celebrato, nel 2020, sono state oltre 3 milioni le persone che hanno preso parte ai festeggiamenti. Secondo il sindaco Eduardo Paes non è pensabile organizzare l’evento con l’attuale situazione pandemica e le conseguenti restrizioni anti contagio. Per ora rimangono previste le parate carnevalesche di febbraio e marzo al Sambodromo, dove è più facile controllare il rispetto delle misure anti contagio. Il Brasile è uno dei paesi più colpiti dalla pandemia con oltre 22 milioni di contagi e circa 618.000 morti, secondo numero di decessi dopo gli Stati Uniti. Circa il 70% della popolazione è ora pienamente vaccinato, ma i contagi hanno ripreso a salire dopo l’arrivo della variante Omicron.