fbpx

Covid, convocata d’urgenza l’assemblea di Lega Serie A: possibile riduzione a 5000 spettatori o porte chiuse

Gabriele Gravina presidente FIGC Foto di Riccardo Antimiani / Ansa

Convocata d’urgenza l’assemblea della Lega di Serie A: si ragiona sulle misure anti Covid, possibile una riduzione della capienza a 5000 spettatori o il ritorno alle gare a porte chiuse

Nel pomeriggio odierno è prevista una riunione d’urgenza dell’assemblea di Lega di Serie A per decidere eventuali restrizioni sulle misure anti-Covid da applicare al calcio italiano. “È stata convocata d’urgenza – si legge in una nota – un’assemblea di Lega per valutare le misure da prendere in virtù dei contagi da coronavirus e di quanto avvenuto ieri, con la telefonata del Premier Mario Draghi e l’ipotesi di proseguire il campionato a porte chiuse. L’appuntamento è per oggi esclusivamente in videoconferenza alle ore 13.30 in prima convocazione e, occorrendo, alle ore 15.30 in seconda convocazione“. Le possibili modifiche da valutare vanno da una riduzione della capienza degli stadi fino a 5000 spettatori (come succede in Francia per la Ligue 1), per un periodo che potrebbe durare fino alla prossima sosta per le nazionali (dopo il 23 dicembre, si torna in campo il 6 febbraio). Più drastico invece il possibile ritorno alle gare da disputare a porte chiuse.