fbpx

Coronavirus, Klaus Davi: “no vax ormai fanno danni come la ‘ndrangheta”

Klaus Davi Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Coronavirus, le parole di Klaus Davi ospite nella trasmissione “Coffee Break”

“Non possiamo più parlare di No vax come individui singoli, come monadi, come soggetti renitenti e resistenti alla dittatura sanitaria. No. Secondo me prima o poi le indagini della magistratura dimostreranno che molti di loro sono riuniti in vere e proprie associazioni, magari anche pilotate da Paesi esteri. Sul piano dei danni e delle conseguenze che provocano nella collettività, non avrei difficoltà a paragonarli alle associazioni criminali. Come l’affiliato affiliandosi sa di provocare danni alla comunità in cui vive, danni ambientali, danni economici e danni sociali, così anche il No vax, cioè colui che non si vuole vaccinare a tutti i costi sapendo di contaminare il prossimo, di fatto diventa parte di un’associazione che provoca danni alla collettività. Mi sembra che le conseguenze non siano poi così distanti”. Lo ha dichiarato Klaus Davi, ospite nella trasmissione “Coffee Break” condotta da Andrea Pancani su La7.