fbpx

Basket, Infodrive Capo d’Orlando sconfitta nel derby: il Trapani passa per 83-78

trapani-Orlandina

La Infodrive Capo d’Orlando sconfitta nel finale a Trapani per 83-78

Il 2022 inizia con una sconfitta per la Infodrive Capo d’Orlando, che viene battuta in trasferta da Trapani nel derby per 83-78. La formazione di coach Cardani non demerita, in una gara che è stata equilibrata e combattuta fino agli ultimi secondi. I biancoazzurri nel finale hanno due chance per portare la gara ai supplementari, con King e Mack, ma purtroppo i due tiri non vanno a segno. Non bastano i 21 i punti di Tevin Mack, conditi da 11 rimbalzi. Doppie doppie anche per King da 16 e 11 rimbalzi e Diouf, da 10 e 10. 13 punti per Poser, 8 per Vecerina. Si torna al PalaFantozzi, mercoledì alle 20.45, per la sfida contro Piacenza, nel recupero della 12a giornata.

La cronaca della gara:

Parte forte la Infodrive Capo d’Orlando nei primi minuti dell’incontro, grazie alle giocate di Mack e Laganà per il 2-7. I locali tornano subito in carreggiata con Wiggs per il 9-9 al 5’. King segna da tre punti e Mack ne piazza altri 4 per il 16-20 all’8’. Quattro punti per Vecerina, mentre due punti di Diouf chiudono il primo quarto sul 23-28 per i biancoazzurri. Nel secondo quarto è Trapani ad avere la meglio all’inizio, piazzando un 7-2 che permette ai granata di pareggiare a quota 30. I biancoazzurri rispondono con un ispirato Mack, mentre sotto le plance Diouf e Poser mostrano i muscoli per il 37-40 al 18’. Trapani impatta ancora con la tripla di Wiggs e poi sorpassa con Childs. L’Orlandina torna a-1 con Bartoli, ma allo scadere Massone firma il 48-45. Al rientro in campo Trapani sembra voler liquidare la pratica, andando sul +5 al 23’. L’Orlandina però è sul pezzo e con un parziale di 0-8 firmato Vecerina, Laganà e King si porta sul 56-59 al 26’. Gli ospiti continuano a difendere con vigore ed energia, mentre in attacco sfruttano il momento buono di Mack, che griffa 4 punti in fila, conditi da una schiacciata di Bartoli. Il terzo periodo è ad appannaggio dell’Orlandina che chiude i primi 30’ sul 61-64. Il quarto periodo inizia con due liberi di Biordi, mentre l’Orlandina va a segno con Poser. Trapani si fa sotto e sorpassa con Massone sul 68-67 al 33’. Diouf segna due liberi ed è 69 pari. Due liberi per King che però fallisce entrambi e sul ribaltamento di fronte Wiggs segna una tripla importantissima. King si rifà segnando e subendo il fallo l’azione successiva. Libero sbagliato, ma due grandi difese permettono ai biancoazzurri di tornare in attacco e sfruttare la presenza sotto canestro di Poser, che si fa trovare pronto segnando due canestri in fila per il 72-75 al 36’. Trapani non molla e trova la tripla con Tomasini, che subisce anche il fallo e segna il libero per il gioco da 4 punti: 77-76. Contro-sorpasso con due liberi di Diouf. Tomasini pareggia a quota 78. Una serie di errori da ambo le parti, fino a che Wiggs segna l’80-78 a 30” dalla fine. Timeout di coach Cardani, che disegna uno schema per King, che però sbaglia il canestro del pareggio. Rimbalzo di Childs che fa 1/2 dalla lunetta e consegna alla Infodrive un’altra chance. Mack però è sfortunato: il suo tiro da tre punti rimbalza un paio di volte sul ferro prima di uscire e l’ex Taflaj dalla lunetta chiude la partita sull’83-78.

2B Control Trapani – Infodrive Capo d’Orlando 83-78 (23-28; 48-45; 61-65)

2B Control Trapani: Wiggs 28, Massone 19, Childs 12, Taflaj 11, Biordi 6, Tomasini 5, Guaiana 2, Basciano, Minore ne, Kovachev ne, Longo ne, Dancetovic ne. Coach: Daniele Parente.

Infodrive Capo d’Orlando: Mack 21, King 16, Poser 13, Baye Modou Diouf 10, Vecerina 8, Laganà 6, Bartoli 4, Ellis, Reggiani, Pizzurro ne, Telesca ne. Coach: Marco Cardani.