fbpx

Covid: in Francia da lunedì entra in vigore il Super Green Pass, ma da febbraio via alla revoca di alcune restrizioni

francia proteste green pass Foto di Ian / Langsdon

A differenza di quello italiano, il Super Green Pass francese non servirà nei luoghi di lavoro e neppure per l’utilizzo dei mezzi di trasporto o l’accesso ai negozi

A partire da lunedì 24 gennaio in Francia entra in vigore il “pass vaccinale”, l’equivalente del Super Green pass italiano. Il nuovo certificato prende il posto del “pass sanitario”, che poteva essere attivato anche senza vaccinazione, ma con un tampone negativo. Lo ha affermato ieri il primo ministro Jean Castex. Il “pass vaccinale” servirà per accedere a cinema, ristoranti, eventi sportivi, musei e concerti.

Il Super Green Pass francese, a differenza di quello italiano, non servirà comunque nei luoghi di lavoro e neppure per l’utilizzo dei mezzi di trasporto o l’accesso ai negozi. E’ stato approvato in Parlamento dopo un lungo dibattito e sarà utilizzato per poco tempo avendo già ieri annunciato il calendario di riaperture. In diretta tv Castex ha infatti dettato anche alcuni dettagli sul calendario della revoca di alcune restrizioni: il 2 febbraio verrà eliminato l’obbligo di mascherine all’esterno, l’obbligo di smart working e cadranno i limiti di pubblico negli stadi e nelle sale di spettacolo.