fbpx

Elmas-fuerte! Il Napoli stende il Milan: ma il risultato è viziato da una dubbia chiamata del Var [CLASSIFICA]

Napoli Foto di Roberto Bregani / Ansa

Il Napoli supera il Milan fra le polemiche: annullato un gol di Kessiè per fuorigioco dubbio di Giroud a terra. Il Var corregge Massa, ma restano molte polemiche

Una partita non brillantissima, conclusa con una coda di polemiche che infiammerà tutto il post gara e il lunedì. Il Napoli batte il Milan 0-1 e lo aggancia al secondo posto in classifica, rischiando di vanificare una buona partita nei minuti finali di partita. Ma andiamo con ordine. La gara si mette subito sui binari favorevoli ai partenopei che sbloccano l’incontro al 5′ con Elmas. Il Milan, colpito a freddo, prova a riorganizzare le idee ma soffre l’assenza di pedine importanti in attacco come Leao e Rebic, nonchè lo stato di forma non brillantissimo di Brahim Diaz e il carico di partite importanti che Ibrahimovic sta giocando senza sosta per mancanza di alternative (Giroud appena recuperato, out anche Pellegri). Ne vengono fuori tentativi sterili, nati per lo più da giocate dei singoli che dalla coralità alla quale la squadra di Pioli ha abituato da 2 anni a questa parte. Il Napoli regge bene in difesa e prova a far male con le ripartenze, Tomori e Romagnoli costretti agli straordinari.

Il secondo tempo segue, a grandi linee, il copione del primo con il Milan che prova maggiormente a prendere in mano il pallino del gioco. Quando ormai ci si avvia verso il recupero, una mischia in area favorisce Kessiè per la rete del pareggio. L’arbitro Massa prima convalida poi annulla consultando il Var. La decisione cambia a causa di un fuorigioco di Giroud, chiamato nonostante il francese sia steso a terra, non partecipi e non influisca nell’azione in cui il suo diretto marcatore, a terra insieme a lui, riesce anche ad allontanare la palla. Decisione molto dubbia che consente al Napoli di uscire da San Siro con i 3 punti e agguantare il Milan in testa alla classifica. Entrambe sono a -4 dall’Inter, ben lontana dalle polemiche e pronta alla prima mini-fuga scudetto.

Risultati 18ª Giornata di Serie A

Venerdì 17 dicembre

Ore 18:00

Lazio-Genoa 3-1 (36’ Pedro, 75’ Acerbi, 81’ Zaccagni, 86’ Melegoni)

Ore 20:45

Salernitana-Inter 0-5 (11’ Perisic, 33’ Dumfries, 52’ Sanchez, 87′ Gagliardini)

Sabato 18 dicembre

Ore 15:00

Atalanta-Roma 1-4 (1’ 82’ Abraham, 27’ Zaniolo, 45’+1 aut. Cristante, 72’ Smalling)

Ore 18:00

Bologna-Juventus 0-2 (6’ Morata, 69′ Cuadrado)

Ore 20:45

Cagliari-Udinese 4-0 (4’ Makengo, 45’ 69’ Deulofeu, 50’ Molina)

Domenica 19 dicembre

Ore 12:30

Fiorentina-Sassuolo 2-2 (32’ Scamacca, 37’ Frattesi, 51’ Vlahovic, 61’ Torreira)

Ore 15:00

Spezia-Empoli 1-1 (50’ aut. Marchizza, 71’ aut. Nikolau)

Ore 18:00

Sampdoria-Venezia 1-1 (1’ Gabbiadini, 87’ Henry)
Torino-Verona 1-0 (26’ Pobega)

Ore 20:45

Milan-Napoli 0-1 (5’ Elmas)

La classifica di Serie A

  1. Inter 43
  2. Napoli
  3. Milan 39
  4. Atalanta 37
  5. Roma 31
  6. Fiorentina 31
  7. Juventus 31
  8. Lazio 28
  9. Empoli 27
  10. Torino 25
  11. Sassuolo 24
  12. Bologna 24
  13. Verona 23
  14. Udinese 20
  15. Sampdoria 19
  16. Venezia 17
  17. Spezia 13
  18. Genoa 10
  19. Cagliari 10
  20. Salernitana 8

Classifica marcatori Serie A

  1. Vlahovic 16
  2. Immobile 13
  3. Simeone 12
  4. Lautaro Martinez 11
  5. Zapata 9
  6. Joao Pedro 9
  7. Berardi 8
  8. Dzeko 8
  9. Pasalic 7
  10. Ibrahimovic 7