fbpx

Milan, dal sogno alla beffa: il Liverpool rimonta e condanna i rossoneri. Inter ko a Madrid, ma il secondo posto è Real-tà

Milan-Liverpool Foto di Roberto Bregani / Ansa

Milan sconfitto in rimonta dal Liverpool: rossoneri fuori dall’Europa. L’Inter perde contro il Real Madrid ma va agli ottavi di Champions League da seconda in classifica

Serata di Champions League amara per le milanesi: due sconfitte, ma una brucia un po’ di più. È quella del Milan che sogna l’impresa contro il Liverpool, poi si scontra contro la solidità del Liverpool. Nonostante le riserve. I Reds applicano ampio turnover lasciando in campo solo Alisson, Manè e Salah dei titolari, ma le seconde linee degli inglesi sono comunque giocatori di qualità e giocano con grande grinta nonostante il primo posto nel girone sia stato archiviato già da tempo. Il Milan fatica ad uscire palla al piede, ma trova il vantaggio sugli sviluppi di un corner sul quale Tomori è il più lesto a depositare in rete un pallone sporco rimasto in area. Nel miglior momento dei rossoneri però Kessiè si fa saltare secco da Oxelade-Chamberlain che calcia forte, Maignan respinge, ma Salah è il primo ad arrivare sul tap-in. Nella ripresa la beffa: l’Atletico Madrid sblocca la gara contro il Porto (1-3 il finale), risultato che premierebbe i rossoneri in caso di vittoria, ma mentre il Milan prova a farsi più pericoloso, un’indecisione di Tomori porta al gol di Origi che chiude i conti. A nulla vale il forcing finale dei rossoneri che, decimati dalle assenze, non riescono a pescare le carte giuste in grado di cambiare la partita dalla panchina.

Niente da fare anche per l’Inter. I nerazzurri avevano a disposizione un solo risultato utile per puntare al primo posto, battere il Real a casa sua. Niente impresa per i ragazzi di Inzaghi sconfitti per 2-0. Tony Kroos apre le marcature nel primo tempo, i nerazzurri accumulano occasioni senza concretizzare e i madrileni vengono fermati dal palo. Il raddoppio arriva nella ripresa, quando l’Inter è costretta a giocare con l’uomo in meno a causa del rosso diretto rimediato da Barella per un fallo di reazione. A chiudere i conti è Asensio che mette in ghiaccio vittoria e primo posto nel girone. I nerazzurri si accontentano della seconda posizione che vale l’accesso agli ottavi che mancavano da 10 anni.

Girone B

  1. Liverpool 18
  2. Atletico Madrid 7
  3. Porto 5
  4. Milan 4

Girone D

  1. Real Madrid 15
  2. Inter 10
  3. S. Tiraspol 7
  4. Shakthar 2