fbpx

Ottovolante Meta Catania, i rossazzurri sbancano Pescara: Dovara e Silvestri sugli scudi, Pescara battuto 1-3

Carmelo Musumeci Meta Catania

La Meta Catania Bricocity sbanca Pescara e rifila un tris

Ancora vittoria, ancora continuità e forza. La Meta Catania Bricocity sbanca Pescara e ottiene una vittoria importantissima in ottica classifica. Ancora tre punti e ottovolante rossazzurro che continua a volare grazie all’ottavo risultato utile, 4 vittorie e 4 pareggi con 16 punti conquistati nelle ultime otto giornate.

Ramiro per la gara infrasettimanale dava fiducia a Dovara tra pali consegnando un po’ di fiato a Tornatore, poi roster di partenza con Campoy, Galan, Musumeci e Rossetti. Primo tempo gestito bene e senza nessun rischio dai rossazzurri. Un lavoro ai fianchi e di possesso che portava al doppio vantaggio. Messina apriva le marcature sfruttando la sbavatura difensiva dei padroni di casa e Tiago Cruz raddoppiava approfittando della ripartenza perfetta avviata da Matamoros. Pescara timido e limitato dagli etnei con Dovara attento nei tentativi morbidi dei padroni di casa.

Nella ripresa sterzata Pescara che partiva subito forte, provando a ridare elettricità al match. Dovara respingeva due tentativi di Coco e Gui, ma nulla poteva, dopo la palla persa di Galan, sulla conclusione del “toro” Gui che riapriva la gara. Gli uomini di Ramiro però ritrovavano passo e sicurezza e tornavano in partita e con fiducia dentro il match. Minuti importanti dove Pescara toccava il quinto fallo e due minuti più tardi Musumeci non riusciva a sfruttare il libero salva risultato. Pescara pressava alla disperata ricerca del pareggio e rossaazzurri che buttavano via anche un’altra occasione stavolta con il libero di Taliercio. A un minuto dalla fine Daniele Dovara rispondeva in maniera decisiva, con una doppia parata che blindava il successo rossazzurro confermando la sicurezza tra i pali per head coach Ramiro. Nei secondi finali e con il massimo sforzo Pescara con l’uomo in più, ma letale risultava l’intercetto perfetto, invece, e la parabola vittoria di Maurizio Silvestri che completava con il gol la sua ennesima prestazione sopra le righe.

Per la Meta Catania Bricocity grande balzo in classifica, conquista di una vittoria pesantissima e adesso all’orizzonte il match di sabato alle ore 16 al PalaCatania contro la Sandro Abate Avellino.

Di seguito il tabellino.

FUTSAL PESCARA-META CATANIA BRICOCITY 1-3 (0-2 p.t.)

FUTSAL PESCARA: Mazzocchetti, Murilo, Gui, Andrè, Misael, Fracassi, Maltauro, Coco Wellington, Eric, Coco Schmitt, Ferraioli, Onnembo, Cilli, Giuliani. All. Palusci

META CATANIA BRICOCITY: Dovara, Rossetti, Campoy, Galan, Musumeci, Carbone, Messina, Silvestri, Vaporaki, Baio, Matamoros, Cruz, Taliercio, Tornatore. All. Lopez

MARCATORI: 13′ p.t. Messina (M), 16’40” Cruz (M), 2’34” s.t. Gui (P), 19’30” Silvestri (M)

AMMONITI: Musumeci (M), Coco Wellington (P), Coco Schmitt (P), Galan (M), Campoy (M)

NOTE: al 14’44” del s.t. Musumeci (M) fallisce un tiro libero, al 18’50” del s.t. Taliercio (M) fallisce un tiro libero

ARBITRI: Andrea Seminara (Tivoli), Antonio Marino (Agropoli) CRONO: Lorenzo Di Guilmi (Vasto)