fbpx

Messina sotto shock, è morto improvvisamente Nino Cucinotta: l’imprenditore 42enne era molto conosciuto anche a Bologna

nino cucinotta morto

Tantissimi i post di dolore pubblicati sui social, città attonita per quanto accaduto: il giovane è stato trovato senza vita in casa dai genitori

Messina in lacrime, è morto il giovane imprenditore Nino Cucinotta. La notizia tragica sul 42enne si apprende tramite i social, il suo profilo è stato tempestato di messaggi di affetto e di amici increduli per l’accaduto. “Oh Ninuzzo, ma che hai fatto? Lo dicevi sempre che questa città era stretta per te e alla fine hai deciso di andare via, così, senza preavviso. Ci hai spiazzato tutti, hai spiazzato un’intera città. Perché anche se per poco, ho imparato a conoscerti mentre tu mi facevi compagnia. Una personalità come la tua, difficile trovarla più unica che rara”. E’ uno dei messaggi che si legge sulla bacheca Facebook.

Molto pratico nell’ambiente della movida e della ristorazione, negli ultimi mesi aveva intrapreso una battaglia per il Green Pass, sostenendo la campagna vaccinale e criticando che Messina fosse all’ultimo posto in Italia e cercando di convincere le persone a vaccinarsi. Gestore del “Dai Dai”, è conosciuto nella città dello Stretto per aver diretto diversi locali. Era stato tra i fondatori del “Retronouveau” e de “La Tumpulata”, a Bologna, dove lavorava da diverso tempo. Le cause del decesso non sono ancora chiare, potrebbe essersi trattato di un infarto. Il corpo è stato trovato senza vita dai genitori. Anche la redazione di StrettoWeb si unisce al dolore dei familiari e porge le più sentite condoglianze.