Categoria: EDITORIALINEWSNOTIZIE DALL'ITALIA

Mediaset, Del Debbio sulla possibile sospensione del suo programma: “io faccio il mio lavoro, non ho ricevuto nessun ordine di servizio”

I programmi “Dritto e Rovescio” e “Fuori dal coro” potrebbe subire una sospensione prolungata in vista della pausa natalizia rispetto alle trasmissioni condotte dagli altri colleghi

Il giornalista Paolo Del Debbio, conduttore di “Dritto e Rovescio” su Rete4,  ospite di “Un Giorno da Pecora” su Rai Radio, ha risposto alle indiscrezioni uscite in questi giorni secondo le quali lui e il collega Mario Giordano (conduttore del programma “Fuori dal coro”, in onda il martedì sempre sul canale Mediaset) si dovrebbero fermare per una lunga pausa natalizia, esattamente dal 9 dicembre al 27 gennaio, maggiore nella durata rispetto agli altri colleghi. “Sui siti hanno scritto che io e Mario Giordano ci fermiamo per troppo tempo, ma io l’ordine di servizio non l’ho ancora ricevuto…”, ha affermato Del Debbio. La comunicazione, dunque, non è ancora resa ufficiale, ma questa scelta sarebbe inaspettata per il giornalista: “se dovesse essere confermato questo lungo stop, sarebbe innaturale perché di solito si finiva a metà dicembre come tutti e si ricominciava dopo l’Epifania”.

Qualcuno ha ipotizzato che lo stop sia come una sorta di “punizione” per come i due programmi affrontano i temi del Covid, dei vaccini e del Green Pass rispetto agli altri colleghi: “io non occhieggio a nessuno, i no vax mi attaccano violentemente spessissimo, ultimamente anche su WhatsApp. Ho fatto la terza dose, sono assolutamente favorevole al vaccino – riferisce Del Debbio – Io faccio un dibattito e per farlo bisogna esser in due, non si può fare un talk show con una sola voce. Io faccio parlare tutti ma poi a casa ognuno si fa la sua opinione. Io faccio così, se non vogliono che faccia così lo fa un altro, ci sono tanti conduttori in Italia”.

Ma potrebbe anche essere che Berlusconi, avvicinandosi la corsa al Quirinale, per le sue reti voglia un’informazione più moderata? “Io non sono per nulla preoccupato da questa eventualità. Non non voglio sapere nulla, faccio il mio lavoro. Le intenzioni del presidente Berlusconi non mi riguardano. Penso che la persona che ci crede di più a questo obiettivo sia lui. Non lo sento da un po’ di tempo, ma mi hanno detto che lui ci crede molto. Cosa c’entri la mia trasmissione con la sua eventuale elezioni al Colle, comunque, mi sfugge