fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Timballo di cicoria calabrese

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione del timballo di cicoria calabrese

Ricetta semplice e dal sapore unico il timballo di cicoria è un modo diverso per assaporare questa verdura invernale dal gusto leggermente amarognolo. Saporita e benefica la cicoria selvatica tipica del sud Italia è molto utilizzata nella nostra cucina e questo timballo arricchito dalla soppressata calabrese e dal caciocavallo silano Dop è un esempio squisito!

Difficoltà: facile

Preparazione: 20 minuti

Cottura: 45 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

1 kg di cicoria selvatica

3 uova

200 gr. di caciocavallo silano Dop

Soppressata calabrese Dop

50 gr. di pecorino grattugiato

Olio extravergine di oliva, sale e pepe

Preparazione

Lessate la cicoria in abbondante acqua salata per 15 minuti dopo averla tagliata a pezzetti, fatela intiepidire e strizzatela. Ungete con olio una teglia e create il primo strato di cicoria. Sistemate quindi le fette di provola, una spolverata di pecorino ed un filo d’olio, poi altra cicoria seguita da fette di provola e di soppressata ed altro pecorino grattugiato. Continuate così fino al termine degli ingredienti quindi sbattete le uova con un pizzico di sale e versatele sul timballo, aggiungete un filo d’olio ed un pizzico di pepe nero ed infornatelo a 180 gradi per 30 minuti.

Conservazione

Conservate il timballo di cicoria in frigo per un paio di giorni.

Curiosità e benefici di questo piatto

Pianta conosciuta da sempre per le proprietà curative la cicoria era utilizzata dai medici greci per guarire le malattie del fegato. Le sue foglie sono infatti un concentrato di principi depurativi e drenanti e le radici, utilizzate in passato per realizzare una bevanda simile al caffè, hanno un alto contenuto di polifenoli antiossidanti. Regina della cucina povera del Sud la cicoria è squisita nella minestra maritata unita ad altre verdure ed alla carne di maiale o accostata ai fagioli ed alle patate. La soppressata calabrese, o “surpizzata”, che arricchisce di gusto il timballo ha, come gli altri Salumi Calabresi DOP, una storia secolare ed ancora oggi la sua lavorazione viene trasmessa di generazione in generazione nelle zone rurali. Simbolo della tradizione gastronomica calabrese questo salume dal sapore unico prende forse il nome dalla forma appiattita dovuta alla “pressatura” durante il processo di essiccazione. Con un gusto aromatico ed intenso, più dolce o piccante a seconda della presenza di peperoni dolci o peperoncini piccanti la soppressata è un ingrediente insostituibile di molti piatti tipici come i timballi di pasta e verdure o le torte rustiche e ne basta un pezzetto per cambiare il sapore del sugo delle uova strapazzate o della parmigiana. Squisita nella pizza e come ripieno di crocchette o polpette il suo gusto è davvero inimitabile!

Consiglio della zia

Un tipico contorno calabrese semplicissimo da preparare è la cicoria in padella che si sbollenta in acqua salata e poi si fa saltare con aglio, peperoncino rosso, olio extravergine di oliva e pangrattato.