fbpx

Taormina adotta il regolamento del garante per i diversamente abili

La proposta di Cittadinanzattiva accolta dal Consiglio Comunale: Taormina adotta il regolamento del garante per i diversamente abili

La città di Taormina ha adottato il regolamento del garante dei diversamente abili, come previsto dalla legge Regionale n. 47 del 10 ottobre 2012, la quale prevede “l’istituzione dell’Autorità Garante per l’infanzia e adolescenza e dell’Autorità Garante della Persona con disabilità”. Il regolamento è stato proposto dal cav. dott.ssa Tina Polonia di Citttadinanzattiva Taormina, al consigliere comunale Manfredi Faraci il quale assieme all’assessore Francesca Gullotta e al Consiglio Comunale presieduto da Lucia Gaberscek, lo hanno approvato all’unanimità nell’ultima riunione del Consiglio Comunale.

Il Regolamento definisce i compiti, le funzioni e i poteri del Garante della Persona diversamente abile e disciplina i suoi rapporti con l’Amministrazione Comunale. “L’istituzione della figura del Garante per i diritti della Persona con disabilità, è un segno di grande attenzione verso chi vive il disagio”, lo ha affermato Tina Polonia, la quale si è complimentata con quanti hanno fatto si che Taormina si allineasse alle città evolute e attente alla disabilità. In aula durante il Consiglio Comunale presente il sindaco Mario Bolognari e una delegazione di Citttadinanzattiva, con Tina Polonia e gli avvocati Angela Maria Sciglio e Luca Stefano Gangemi.

Il Garante opera a titolo gratuito e viene scelto tramite avviso pubblico predisposto dal settore “Servizi Sociali” ogni tre anni; l’incarico è rinnovabile per una sola volta. Scaduto il termine, il Garante rimane in carica per l’ordinaria amministrazione in attesa della nomina del successore. L’Ufficio del Garante della Persona diversamente abile, operante in piena autonomia politica ed amministrativa, è organo unipersonale nominato dal Sindaco e deve essere in possesso di requisiti specifici.