fbpx

Trojan, Siracusano esulta: “prima vittoria contro strumento da ridimensionare, non ci fermiamo”

matilde siracusano trojan

In Commissione a Montecitorio è stato approvato un emendamento del deputato Matilde Siracusano: “obbliga il giudice a rafforzare le motivazioni che giustificano l’applicazione del captatore informatico nelle indagini per i reati di minore gravità”

“Il trojan è un dispositivo mostruosamente invasivo, fuori controllo, che stupra la privacy e che deve essere necessariamente ridimensionato. Dovrebbe essere usato solo per le indagini sui reati molto gravi come quelli di mafia e terrorismo ma l’ex ministro della giustizia Bonafede lo ha esteso ai reati di minore gravità così da poter trasformare il nostro paese nel Grande Fratello di stato”. E’ quanto scrive sui social Matilde Siracusano, deputato messinese di Forza Italia. Ieri, in Commissione a Montecitorio, “grazie al grande lavoro di Forza Italia, è stato approvato un mio emendamento che obbliga il giudice a rafforzare le motivazioni che giustificano l’applicazione del captatore informatico nelle indagini per i reati di minore gravità”.

“Avremmo potuto fare di più ma questa vittoria è arrivata nonostante le fortissime resistenze da parte del Movimento 5 Stelle, animato dal solito atteggiamento giustizialista . È stata una vera battaglia e questo è il primo intervento in senso garantista che otteniamo sulle intercettazioni dopo anni di interventi che hanno ridotto sempre più le garanzie dei cittadini. Andiamo avanti per contrastare l’abuso di questo strumento e ci auguriamo che al più presto, come annunciato ieri dal ministro Cartabia, questo tema possa essere oggetto di un accurato approfondimento”, conclude il deputato.