fbpx

Sacal privata, Larizza (FIT): “vogliamo chiarezza per la tutela dei lavoratori”

sacal

Il sindacato chiede di essere coinvolto nelle decisioni future che verranno prese a garanzia dei lavoratori “per non ripetere l’esperienza dell’aeroporto di Reggio Calabria a gestione Sogas spa”

Ieri l’indignazione da parte del neo presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, oggi è il Segretario Generale FIT, Giuseppe Larizza, a pretendere la chiarezza da parte di Enac sulla vicenda Sacal“La FIT chiede il coinvolgimento per la tutela dei lavoratori”, si legge in una nota. “La Sacal spa e la controllata Sacal gh spa hanno rispettivamente 160 e 120 lavoratori diretti . Non riteniamo opportuno e efficace commentare quanto accaduto per inadempienze istituzionali da parte dei soggetti pubblici che avevano promesso di acquisire le quote e non sono stati consequenziali  lasciando spazio al socio privato di Sacal. E’ indubbiò che lo sviluppo di un efficiente sistema aeroportuale Calabrese ha la necessità di essere incentivato e programmato dalle istituzioni regionali e territoriali. La Fit Cisl Calabria chiede ad Enac ed alla regione Calabria che in questa delicata e controversa partita coinvolga il sindacato nelle decisioni future che verranno prese a garanzia dei lavoratori per non ripetere l’esperienza dell’aeroporto di Reggio Calabria a gestione Sogas spa che a seguito del fallimento della stessa con la revoca della concessione a pagare sono stati i lavoratori e il territorio della città metropolitana di Reggio Calabria”, conclude il comunicato.