fbpx

Covid, svolta dal Regno Unito: approvato l’uso del molnupiravir, l’antivirale che può essere assunto a casa

Molnupiravir

Il Regno Unito è il primo Paese al mondo a dare il via libera all’uso del molnupiravir, il farmaco antivirale che si può assumere a casa

Importante passo in avanti della medicina nella lotta al Covid. Nel Regno Unito è stato dato il via libera all’utilizzo del farmaco anti-Covid molnupiravir, antivirale utilizzabile anche in casa. L’annuncio è stato dato dall’azienda americana Merck e dalla Ridgeback Biotherapeutics. La Mhra, l’Agenzia del farmaco Uk, ha autorizzato il farmaco antivirale per il trattamento di Covid-19 da lieve a moderato, negli adulti positivi a Sars-CoV-2 che presentano almeno un fattore di rischio per lo sviluppo di malattia grave. Il farmaco resta invece in revisione presso Fda e Ema.

La Mhra ha approvato il farmaco in seguito ai risultati di un’analisi ad interim pianificata nell’ambito dello studio di fase 3 ‘Move-Out’. Il molnupiravir, somministrato alla dose di 800 milligrammi 2 volte al giorno in pazienti Covid adulti non ospedalizzati e non vaccinati, con infezione da lieve a moderata confermata in laboratorio, insorgenza dei sintomi entro i 5 giorni precedenti l’inserimento nel trial e almeno un fattore di rischio associato a prognosi negativa (per esempio malattie cardiache o diabete), ha ridotto alla metà la probabilità di ricovero e morte.

Come terapia orale, Molnupiravir offre un’importante opportunità aggiuntiva ai vaccini e ai medicinali impiegati finora per contrastare la pandemia di Covid-19“, ha dichiarato Dean Y. Li, vicepresidente esecutivo e presidente di Merck Research Laboratories, ringraziando “i ricercatori, i pazienti e le loro famiglie per il contributo allo studio Move-Out che ha reso possibile questa autorizzazione“.

Continueremo a muoverci con rigore e urgenza per portare Molnupiravir ai pazienti di tutto il mondo il più rapidamente possibile“, ha affermato Robert M. Davis, amministratore delegato e presidente di Merck. “E’ gratificante vedere la prima autorizzazione globale concessa dal Regno Unito, il Paese in cui abbiamo somministrato Molnupiravir al primo coraggioso volontario umano“, le parole di Wendy Holman, amministratore delegato di Ridgeback.

La notizia è stata celebrata anche dalle alte cariche politiche britanniche. Sajid Javid, Ministro della Sanità del governo Johnson, ha dichiarato: “oggi è un giorno storico per il nostro Paese perché il Regno Unito diventa il primo Paese al mondo ad aver approvato un antivirale contro il Covid-19 che può essere assunto a casa“, si tratta di un antivirale destinato a “cambiare le cose per i pazienti più vulnerabili e immunodepressi, ai quali questo trattamento rivoluzionario potrà essere prescritto presto“. Il Regno Unito si è subito assicurato 250.000 dosi di molnupiravir, in Europa la Francia ne ha ottenute 50.000.