fbpx

Reggio Calabria, si dimettono i Consiglieri Marino, Ripepi e Rulli: “si torni urgentemente al voto!”

/

Dopo il “rompete le righe” degli appartenenti ai gruppi di Forza Italia e Lega, in queste ore sono arrivate anche le dimissioni di altri tre Consiglieri Comunali: Demetrio Marino, Massimo Ripepi e Guido Rulli

Proseguono le dimissioni in blocco dei Consiglieri Comunali di opposizione del Comune di Reggio Calabria. Dopo il “rompete le righe” degli appartenenti ai gruppi di Forza Italia e Lega, in queste ore sono arrivate anche le firme di Demetrio Marino. A confermarlo una nota congiunta di Wanda Ferro e Denis Nesci di Fratelli d’Italia, i quali riferiscono: “l’amministrazione Falcomatà è giunta al capolinea. Giusto tornare al voto. Il Consigliere e capogruppo FDI in Consiglio comunale Demetrio Marino, ha rassegnato le dimissioni condividendo la linea del partito e la volontà del centrodestra di dare un nuovo corso alla città di Reggio Calabria. Non esiste per la maggioranza targata Falcomatà l’agibilità politica adeguata ad affrontare le sfide alle quali si è chiamati, dopo sette anni di fallimenti e disastri. Siano i cittadini a scegliere da chi essere governati, perché un facente funzioni delegittimato dagli stessi partiti che dovrebbero sostenerlo, è il segnale tangibile che questa esperienza amministrativa sia giunta al termine. Adesso aspettiamo un gesto d’amore e di responsabilità per la città da parte dell’ex Sindaco Falcomatà: le dimissioni”.

Sempre nella mattinata di oggi insieme a Demetrio Marino (Fratelli d’Italia), hanno presentato le dimissioni i Consiglieri Comunali Guido Rulli (della Lista Minicuci Sindaco) e Massimo Ripepi (di Coraggio Italia): “abbiamo firmato le nostre dimissioni. La Città deve ritornare urgentemente al voto!”, scrive proprio quest’ultimo tramite le proprie pagine social. Si tratta quindi di un’importante segnale nei confronti dell’Amministrazione Comunale che,, coordinata dal Sindaco facente funzioni Paolo Brunetti, si è riunita nel corso della notte per avviare le consultazioni con le singole forze politiche al fine di individuare le principali priorità programmatiche.