fbpx

Reggio Calabria, progetti di utilità sociale: associazioni e cooperative in campo con la Città metropolitana

Palazzo Alvaro Reggio Calabria Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Al via l’avviso esplorativo rivolto a organizzazioni pubbliche e private ricadenti nel territorio reggino, le istanze dovranno essere presentate entro il 10 dicembre 2021

Cultura della legalità, sostegno alle fasce più fragili della popolazione, promozione di nuove forme di solidarietà fra le generazioni e di progettualità sui temi dell’utilità e della coesione sociale. Sono questi alcuni degli indirizzi operativi che Palazzo “Corrado Alvaro” intende realizzare attraverso l’avviso pubblico esplorativo rivolto ad “Associazioni, Cooperative ed altre organizzazioni pubbliche e private ricadenti nel territorio metropolitano per attività di utilità sociale da realizzare in partenariato con la Città Metropolitana di Reggio Calabria“. Un’iniziativa partita su impulso del Consigliere Metropolitano Delegato alle Politiche sociali e Welfare, Domenico Mantegna, nel quadro del più generale indirizzo adottato dall’amministrazione guidata dal Sindaco, Giuseppe Falcomatà, in materia di sviluppo sociale, umano, culturale e sostenibile per il miglioramento della qualità della vita e delle persone che vivono sul territorio metropolitano.

Si tratta di un’azione fortemente voluta dall’amministrazione metropolitana – afferma il consigliere delegato, Domenico Mantegnae sviluppata in collaborazione con il Settore delle Politiche sociali, in particolare il dirigente Stefano Maria Catalano che ringrazio, con il preciso obiettivo di dare nuovo stimolo all’indirizzo strategico in materia di sviluppo sociale portato avanti dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria. È un avviso che guarda alla promozione, al sostegno e alla valorizzazione dell’associazionismo e del Terzo Settore, nella piena consapevolezza che tali realtà rappresentino per il nostro territorio una ricchezza e un valore aggiunto in virtù della loro indispensabile e preziosa opera tesa a perseguire il benessere delle fasce più fragili della popolazione. Un lavoro di prossimità che, specie in questo particolare momento storico in cui la crisi sanitaria ha acuito il disagio sociale e ampliato le disuguaglianze, rappresenta un fattore chiave nell’ottica della ripartenza e della tutela dei diritti. In questo contesto, la Città metropolitana – conclude il consigliere Mantegnaintende rilanciare il proprio impegno sul terreno della promozione di ogni strumento o azione possibile che abbia come obiettivo quello di sostenere la crescita civile, sociale e culturale del territorio reggino, investendo sulle competenze e sulle capacità progettuali che il nostro tessuto sociale e il mondo delle associazioni, sono in grado di mettere a disposizione della comunità. E tale iniziativa va esattamente in questa direzione”.