fbpx

Reggio Calabria: ok dal Miur a numerosi progetti della Città Metropolitana per l’edilizia scolastica. I DETTAGLI

Palazzo Alvaro Reggio Calabria Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Reggio Calabria, il sindaco Falcomatà e il delegato Versace: “nuovi istituti e ampliamento o adeguamento sismico per quelli esistenti. Premiato il lavoro dell’Ente”

“Molti progetti della Città Metropolitana sono stati approvati dal Miur per il finanziamento degli interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole. La circostanza premia il grande lavoro messo in campo, in questi anni, dalla nostra Amministrazione e dai nostri uffici di settore. Adesso l’iter procederà con l’approvazione della variazione al Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2021-2023, così da mettere a frutto e capitalizzare questa importante opportunità per gli istituti scolastici del nostro comprensorio”. E’ quanto affermano, in una nota congiunta, il sindaco Giuseppe Falcomatà e il consigliere metropolitano delegato all’Edilizia scolastica, Carmelo Versace, ripercorrendo gli interventi che interessano il territorio della Città Metropolitana.

Il Piano – hanno sottolineato – prevede l’adeguamento sismico dell’ITT “Panella-Vallauri” di Reggio Calabria per il terzo stralcio da 1.850.000 euro e per la nuova costruzione del Liceo Scientifico ed Istituto Industriale II, ultimo stralcio funzionale, da un milione di euro. Nuova sarà anche la realizzazione dell’IPSSAR con annesso Convitto per 4,5 milioni e l’ampliamento, per 500 mila euro, dell’ITI “Milano” di Polistena. Altri 3 milioni prevedono l’ampliamento dell’Istituto “Severi” di Gioia Tauro e 520 mila euro sono riservati al completamento dell’Istituto Alberghiero di Condofuri. Insomma, attività capillari, necessarie e mirate, attese dalla comunità scolastica e dai cittadini di ampie porzioni dell’area metropolitana. Quando i capitoli di entrata ed uscita saranno inseriti in bilancio, potremo finalmente registrare un passo in avanti sostanziale e decisivo nel campo dell’ammodernamento e dell’efficientamento del nostro sistema scolastico”.