fbpx

Reggio Calabria, il consiglio comunale omaggia la memoria di Ciccio Franco. “La Strada”: “era un pericoloso fascista, inaccettabile riconoscimento a cui si è unito persino il sindaco”

Reggio Calabria, la giovanile de “La Strada”: “la scena alla quale abbiamo assistito al consiglio comunale di Reggio Calabria, ossia l’omaggio con standing ovation e applausi da parte di tutto l’emiciclo comunale (tranne il nostro consigliere Saverio Pazzano) a Ciccio Franco, è un oltraggio ai valori antifascisti”

L’omaggio del consiglio comunale di Reggio Calabria a Ciccio Franco non è andato giù ai “Giovani sulla Strada”. In una nota la giovanile de “La Strada” scrive: “la scena alla quale abbiamo assistito al consiglio comunale di Reggio Calabria, ossia l’omaggio con standing ovation e applausi da parte di tutto l’emiciclo comunale (tranne il nostro consigliere Saverio Pazzano) a Ciccio Franco, è un oltraggio ai valori antifascisti di ogni cittadina e cittadino democratico. È sempre opportuno ricordare che Ciccio Franco ha guidato il “Comitato d’azione per Reggio Capitale” i cui esponenti, secondo le dichiarazioni del pentito di ‘ndrangheta Giacomo Lauro, avrebbero commissionato alla ‘ndrangheta la strage di Gioia Tauro e, complici altri esponenti del Movimento Sociale Italiano, avrebbero tentato di inquadrare i fatti dei moti di Reggio all’interno di un più ampio piano (essendo nel pieno del periodo della strategia della tensione) per rovesciare le istituzioni democratiche del nostro paese. Evidentemente la storia della nostra città non è bastata per evitare quella celebrazione alla quale anche il Sindaco Giuseppe Falcomatà si è unito. Riteniamo tutto questo sia inaccettabile per chi sceglie di servire il popolo attraverso le sue strutture democratiche che si fondano su una Costituzione antifascista. Ciò è aggravato dall’ipocrisia di chi amministra la città grazie ai voti di chi ha creduto sinceramente ai tanto sbandierati (ma solo in campagna elettorale) valori antifascisti. L’antifascismo si pratica ogni giorno, e per questo ci aspettiamo al più presto una presa di distanza da parte del consiglio comunale, dell’amministrazione e del Sindaco di Reggio Calabria”, conclude la nota.