fbpx

Reggio Calabria, Giuggi Palmenta esulta: “un milione da risorse Ue per la riqualificazione energetica degli impianti sportivi”

Giuggi Palmenta Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

L’Assessore Palmenta fa il punto su sport, politiche giovanili e di genere, innovazione e impegno solidale: “sabato mattina tutti al Granillo per sostenere la lotta contro la povertà educativa”

Smart for Europe è la prima iniziativa che si pone al centro del nuovo corso dello Europe Direct (lo spazio comunitario esperienziale e informativo del Comune), che nasce per formare cinquanta ambasciatori digitali. Un’iniziativa, spiega l’Assessore comunale allo Sport, Politiche di genere, Politiche Giovanili, Europe Direct, Giuggi Palmenta, “in corso di svolgimento che sta già facendo registrare grande interesse e tante adesioni non solo da parte di giovani ma anche di fasce più adulte d’età. Segno della crescente consapevolezza di quanto il digitale sia ormai fondamentale e imprescindibile nella vita quotidiana, basti pensare alle recenti innovazioni in materia di produzione di certificati che dal 15 novembre, anche nel nostro Comune, potranno essere scaricati autonomamente dal cittadino”.

Quello che si sta provando a fare, come Europe Direct, “è supportare questo processo, creando un meccanismo virtuoso di formazione, scambio e diffusione delle competenze digitali. Lo Europe Direct è lo spazio europeo in città e noi dobbiamo essere sempre più consapevoli di essere cittadini comunitari e di quanto l’Europa possa dare al nostro territorio. Basti pensare alle linee di finanziamento previste per la Città metropolitana per la riqualificazione, ad esempio, anche degli impianti sportivi”.

In questa direzione, sottolinea l’Assessore, “sono in fase di conclusione le procedure di gara relative alla concessione dell’impianto di Viale Messina e del campo di calcio di Ravagnese che sicuramente necessitano di interventi importanti, così come tutti gli altri impianti. Grazie alle risorse europee, pari a circa un milione di euro, del React e Agenda Urbana, riusciremo a riqualificare, anche sotto il profilo dell’efficienza energetica, le nostre strutture. Tra l’altro nel React è prevista la rigenerazione dell’impianto di calcio di Catona, il “Reitano“, che è una struttura molto importante per la comunità perché oltre al campo di calcio ha anche un playground. E questo si inserisce nel macro intervento di creazione di un parco naturale a tutela e valorizzazione dell’area SIC ( sito d’interesse comunitario) che insiste proprio in quel territorio. L’Europa, dunque, è sempre con noi e lo sarà ancora di più con la nuova programmazione Pon Metro che peraltro raddoppia la propria dotazione”.

Anche sulla vigilanza degli impianti novità importanti con l’attuazione del progetto Puc. “Il settore Sport – spiega Palmenta – ha avanzato una proposta progettuale per il servizio di vigilanza e guardiania che si avvierà nelle prossime settimane e che coinvolgerà circa venti persone, tra i percettori del reddito di cittadinanza, a supporto dei dipendenti comunali”.

Fari puntati, inoltre sulle politiche di genere anche in vista del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. “Stiamo ragionando sull’organizzazione di un momento di confronto e riflessione su ciò che deriva dalla violenza. Quando una donna denuncia, infatti, esiste tutto un contesto familiare investito da questo problema. E in tal senso, il Reddito di libertà, erogato dall’Inps, rappresenta uno strumento fondamentale per supportare le donne anche economicamente in un percorso di autonomia e di ricostruzione della propria vita”.

Non si ferma, infine, l’impegno sul fronte della solidarietà. Domani, alle ore 11 allo stadio Oreste Granillo, la primavera Reggina 1914 e la nazionale attori scenderanno in campo per sostenere la lotta alla povertà educativa. Un evento promosso dall’associazione Sos Villaggio dei bambini in collaborazione con il Comune e tanti altri enti e realtà che hanno aderito. “Al centro del progetto – evidenzia l’Assessore Palmenta – c’è il contrasto alla povertà educativa, un tema centrale ed estremamente attuale che il Covid ha acuito specie nei più piccoli e tra i giovanissimi e su cui occorre tenere costantemente alta l’attenzione”.