fbpx

Reggio Calabria: alla Sala San Giorgio della chiesa degli artisti la conferenza su “Umberto Zanotti Bianco: una vita tra l’Italia e la Russia”

“Umberto Zanotti Bianco: una vita tra l’Italia e la Russia” è il titolo della conferenza promossa dal Centro Internazionale Scrittori della Calabria che si svolgerà mercoledì 10 novembre 2021

“Umberto Zanotti Bianco: una vita tra l’Italia e la Russia” è il titolo della conferenza promossa dal Centro Internazionale Scrittori della Calabria che si svolgerà mercoledì 10 novembre 2021, alle ore 17:30, presso la Sala San Giorgio della chiesa degli artisti di Reggio Calabria. Aprono l’incontro gli interventi di don Nuccio Cannizzaro, parroco della chiesa di San Giorgio al Corso, e Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis della Calabria. Interverranno: prof. p. Pasquale Triulcio che farà una breve panoramica sul contesto storico in cui Zanotti Bianco è vissuto; prof.ssa Laura Venniro che si soffermerà sull’epistolario di p. Giuseppe Trinchero e il viaggio in Russia di Zanotti Bianco; dott.ssa Maria Pia Mazzitelli che parlerà di Zanotti Bianco nei documenti di archivio. Umberto Zanotti Bianco nato a Creta nel 1889 da padre piemontese e madre inglese, a pochi giorni del terremoto del 1908, assieme ad altri volontari del Nord, si trasferì nella città di Reggio per prestare soccorso alla popolazione terremotata. Con grande generosità e dedizione decise di rimanere nel Sud d’Italia dove si prodigò a fare costruire scuole, asili, ambulatori, biblioteche, colonie montane, cooperative e tantissimo altro. Volontario e ferito nella prima guerra mondiale, Zanotti Bianco si dedicò ad aiutare le popolazioni oppresse. Nel 1922 distribuì soccorsi in Russia e creò a Bari il villaggio Nor Arax per i profughi armeni. Nel 1944 fu nominato presidente della Croce Rossa Italiana e nel 1952 divenne senatore a vita. Mori a Roma nel 1963.