fbpx

Reggina, parla solo Taibi: “andiamo in ritiro, così non va bene. All’intervallo con la Cremonese pensavamo di essere bravi…”

reggina-ascoli fischi tifosi taibi Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Le parole dei protagonisti di Reggina-Ascoli, al termine della gara, direttamente dalla sala stampa dell’Oreste Granillo

“E’ una situazione particolare, mi sono preso io la responsabilità perché sono stato io a costruire la squadra. Una squadra che ha perso identità nelle ultime partite, una squadra che va in difficoltà subito”. Lo ha detto il direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi, l’unico a parlare in sala stampa al termine della sconfitta amaranto contro l’Ascoli. “Si deve lavorare e uscire subito da questa situazione – prosegue – Forse oggi non meritavamo di perdere, ma dobbiamo cercare di svoltare perché così non va bene. Dopo la sconfitta contro la Cremonese la squadra ha avuto un contraccolpo psicologico perché all’intervallo di quella sfida pensavamo di essere bravi e invece dovevamo essere consapevoli delle difficoltà. Dobbiamo lavorare sulle motivazioni della squadra, perché la vedo demotivata, ma oggi secondo me ha lottato. Quando le cose vanno male sono abituato a metterci la faccia, mi ritengo responsabile. Alla prima situazione sfavorevole ci buttiamo giù”.

Sulla contestazione: “I tifosi hanno fatto un confronto da persone per bene, hanno parlato in maniera trasparente, hanno detto ciò che si evince da fuori, ma ci hanno anche sostenuto. Loro credono che possiamo tornare quelli di prima. Noi dobbiamo passare dalle chiacchiere ai fatti”. 

Sul mister: “La fiducia sul mister c’è, perché oggi la squadra c’è e ha reagito. Abbiamo preso due gol stranissimi e fortuiti ma non l’abbiamo ribaltata. Da domani andiamo in ritiro per ricompattarci. I giocatori più esperti devono trainare gli altri. Io credo fortemente in questo gruppo, credo possa far bene. Dobbiamo guardare la realtà, veniamo da un momento negativo, ma dopo Cosenza non pensavo di trovarmi in questa situazione, oggi non abbiamo fatto malissimo, a Benevento e con la Cremonese invece sì”.