fbpx

Pnrr e Contratto Istituzionale di Sviluppo, Nesci: “così la Calabria potrà accelerare il suo percorso di riqualificazione”

nesci

Nesci: la crescita del Sud sarà cartina tornasole del successo del PNRR”

“La crescita del Sud sarà la cartina di tornasole per il successo del PNRR. È una sfida che non riguarda solo la crescita delle aree più svantaggiate, perché da essa dipende il rilancio del sistema Paese. Con la Quota Sud abbiamo garantito che almeno il 40% dei fondi vada al Mezzogiorno e abbiamo messo in campo gli strumenti per recuperare il divario: ora dobbiamo lavorare tutti, Governo e territori, alla messa a terra di queste risorse”. Lo ha detto, intervenendo a Sabato 24 su Rainews, la Sottosegretaria per il Sud e la Coesione territoriale Dalila Nesci.

“Per un territorio svantaggiato ma con enormi potenzialità come la Calabria – ha aggiunto – abbiamo previsto un Contratto Istituzionale di Sviluppo che consentirà ai Comuni di accelerare gli investimenti per la riqualificazione, la cultura e il turismo. Anche sul piano del sistema sanitario, dopo aver sbloccato le assunzioni con due decreti ad hoc, abbiamo voluto responsabilizzare la politica regionale nell’utilizzo delle risorse con la nomina del Presidente Occhiuto a commissario. Accanto alle risorse del PNRR stiamo adottando ulteriori misure per lo sviluppo del Mezzogiorno. Abbiamo previsto infatti l’assunzione di quasi 3mila tecnici per supportare gli enti locali, oltre a un Fondo da 128 milioni per il conferimento di incarichi a esperti e un Fondo da 168 milioni per l’acquisizione di idee progettuali. Con questi strumenti – ha concluso Nesci – per il Mezzogiorno sarà possibile recuperare il divario e guardare al futuro con un modello di crescita sostenibile”.