fbpx

Messina, protesta all’ex mercato Zaera. De Luca: “ora basta, pretendo di trovare tutti gli operatori in regola con tasse su rifiuti e acqua”

/

Il Sindaco De Luca ha promesso che in futuro farà un altro il blitz

“Mercato Area Verde (ex mercato Zaera), accetto le scuse del Sig. Giordano per la ingiusta protesta inscenata stamattina. Oggi era prevista la visita al Mercato ex Zaera insieme alla Giunta ma al nostro arrivo la maggior parte degli operatori ci hanno fatto trovare i box chiusi. Non accetto le prepotenze e gli atti di forza e per questo me ne sono andato a completare il giro al mercato Vascone dove mi ha raggiunto il sig. Giordano che mi ha chiesto pubblicamente scusa assumendosi la responsabilità di questa immotivata protesta”. A scriverlo sui social è il sindaco Cateno De Luca, che questa mattina si è recato all’ex mercato Zaera di Messina ma ha trovato le serrande abbassate per la protesta dei commercianti.

“Tornerò al mercato Area Verde (ex Zaera) e per allora pretendo di trovare tutti gli operatori in regola con il contratto per lo smaltimento dei rifiuti speciali derivanti dagli scarti della lavorazione del pesce e della carne e con il pagamento dell’acqua. Tutti i box del mercato Area Verde sono dotati degli allacci per la fornitura della luce e dell’acqua, che sono stati realizzati a spese del Comune e la gran parte degli operatori usufruisce dell’acqua ma non ha voluto fare il contratto con AMAM”, sottolinea il Sindaco, che sottolinea l’importanza di effettuare il pagamento dei tributi: “ora basta! I nuovi mercati sono dotati degli allacci dell’acqua che va pagata così come viene pagata la luce dei singoli box. Procederemo ad assegnare un termine ultimo ed improrogabile di 5 giorni affinché tutti gli operatori si mettano in regola sia per la gestione dei rifiuti speciali che per la fornitura d’acqua e per chi non rispetta le regole procederemo alla revoca dell’assegnazione”.

“Il mercato Area Verde è un mercato di nuova concezione, dotato di ampi spazi interni e di un parcheggio sottostante che verrà dato in gestione alla ATM. Per la realizzazione del mercato Area Verde (ex Zaera) abbiamo speso circa 2 milioni di euro e non consentiremo che venga utilizzato come si era solito fare nel passato quando i mercati venivano ridotti a latrine a cielo aperto. Rispetto delle regole e dei reciproci diritti e doveri: l’Amministrazione sia nel 2020 che nel 2021 si è fatta carico, a causa dell’emergenza Covid, del pagamento dei canoni dei posteggi esentando gli operatori. E se l’emergenza Covid verrà prolungata, a saremo pronti a confermare l’esenzione per uguale tempo, Gli operatori hanno un mercato nuovo e moderno per il quale esigiamo semplicemente il rispetto delle regole”, conclude Cateno De Luca.