fbpx

Messina: prosegue la campagna dei Carabinieri di sensibilizzazione contro le truffe che colpiscono le fasce più deboli

Prosegue l’attività dei dieci Comandanti di Stazione della Compagnia Carabinieri di Messina Sud che, nei rispettivi territori di competenza, sono impegnati in una campagna di sensibilizzazione contro le truffe che colpiscono, specialmente, le fasce più deboli e vulnerabili

Prosegue l’attività dei dieci Comandanti di Stazione della Compagnia Carabinieri di Messina Sud che, nei rispettivi territori di competenza, sono impegnati in una campagna di sensibilizzazione contro le truffe che colpiscono, specialmente, le fasce più deboli e vulnerabili. Nei comuni della provincia, da Alì Terme a Roccalumera, passando per Fiumedinisi e Nizza di Sicilia, nei centri aggregativi come le parrocchie, centri culturali e circoli per anziani ed all’esterno degli uffici postali, i Carabinieri hanno incontrato la cittadinanza per fornire loro preziosi consigli e raccomandazioni, anche attraverso la divulgazione di un opuscolo creato ad hoc, non solo sulle tecniche di truffa più diffuse, ma anche per rassicurare e consolidare un clima di fiducia e sicurezza. Particolare attenzione è stata rivolta dai Carabinieri verso le truffe online perpetrate ai danni delle persone anziane e pertanto meno pratiche nell’utilizzo di internet. Una delle conseguenze dell’emergenza sanitaria e delle restrizioni agli spostamenti è stato l’incremento dei numeri, già rilevanti, del commercio online, e negli ultimi mesi, anche le persone più diffidenti e meno esperte, quali quelle di età avanzata, hanno iniziato ad affacciarsi sul mercato digitale. Truffatori senza scrupoli, sfruttando il miraggio del “grande affare” o il desiderio dell’acquisto fatto all’ultimo momento, si insinuano nel mare magnum delle reali offerte a basso costo per attirare le possibili vittime. La finalità è quella di rafforzare punti di ascolto e di prossimità capaci di intercettare in anticipo il pericolo di azioni criminali contro la parte più vulnerabile della società, ma anche luoghi di sostegno e supporto per un uso consapevole di internet e per quanti, purtroppo, sono già stati vittima e vivono nell’insicurezza e nella paura con inevitabili ripercussioni sullo stile e qualità della vita.