fbpx

Messina, funerali Viviana Parisi. La sorella: “su di te luridi pettegolezzi”

Viviana Parisi e il figlio gioele

Messina, ai funerali di Viviana Parisi e del figlio Gioele le parole della sorella Denise

Si sono svolti nel pomeriggio, al Duomo di Messina, i funerali di Viviana Parisi e del figlio Gioele Mondello, scomparsi nell’agosto 2020 e ritrovati successivamente senza vita nelle campagne di Caronia. A seguito dell’archiviazione dell’inchiesta disposta dal gip del tribunale di Patti, Eugenio Aliquò, i corpi sono stati restituiti ai familiari e nella giornata odierna sono state celebrate le esequie da padre Cleto D’Agostino, parroco di Venetico, piccolo centro del messinese dove Viviana abitava con la sua famiglia. “Dopo tanta attesa, dopo che le carte hanno detto la loro verità, dopo tanta confusione, cala il sipario, ma non è la fine di tutto – ha detto il parroco – Non siamo qui per cercare delle colpe o per ribellarci davanti a questa sofferenza che tocca tutti”.

Dopo l’omelia, a prendere la parola è stata la sorella di Viviana, Denise Parisi, che ha citato il Vangelo secondo Matteo: “guai a voi scribi e farisei, ipocriti che rassomigliate a sepolcri imbiancati, voi apparite giusti all’esterno davanti agli uomini, ma dentro siete pieni di ipocrisia e di iniquità”. Poi ha proseguito: “il tuo amore squarcia il buio di ogni lurido pettegolezzo, Viv, noi ti affidiamo la stella più luminosa di tutte, Gioele. Nelle tue braccia, che lo hanno amato e protetto fino all’ultimo, Gioele continua a vivere correre e sognare. E’ passato un anno e oggi posso darti il mio ultimo saluto. Non preoccuparti, Viviana, non devi giustificarti di nulla. Il tuo sorriso si apre ancora sul tuo volto e si illumina, la tua musica, la tua passione allieta i nostri cuori. Venite a trovarmi, venite ad abitare i miei sogni, sarò lì per voi”.