fbpx

Messina, aiuti alle famiglie in difficoltà in vista del Natale. Gioveni: “si riattivi family card o bonus natalizio”

Libero Gioveni

Il consigliere comunale Libero Gioveni propone, in un’interrogazione comunale, iniziative in favore delle famiglie messinesi in difficoltà in vista del Natale

“Con la presente, il sottoscritto consigliere comunale Libero Gioveni, nella sua qualità anche di capogruppo di Fratelli d’Italia, intende significarVi quanto segue:

A 20 giorni dall’inizio del periodo natalizio e considerati i momenti di estrema difficoltà che parecchie famiglie, a causa del lungo periodo pandemico che dura ormai da quasi 2 anni, hanno dovuto subire e stanno ancora subendo, il pensiero dello scrivente non può non essere rivolto verso quei concittadini che, al pari di altri, meritano certamente di trascorrere le festività natalizie in modo più sereno.

Per tale ragione, prendendo a riferimento il provvedimento del Governo che attraverso il Decreto Sostegni bis aveva stanziato per i Comuni 500 milioni di euro da ripartire sotto forma di bonus di importo non superiore a 1400 euro da poter spendere esclusivamente per beni di prima necessità (generi alimentari e medicine) e da destinare alle famiglie a basso reddito (con valore ISEE non superiore a 8000 euro), mi preme conoscere le intenzioni ed eventualmente i tempi e le modalità con cui codesta Amministrazione si voglia adoperare per poter far presentare le istanze volte ad ottenere quello che al momento viene definito ormai da tutti “bonus di Natale 2021”, visto che la competenza è stata demandata appunto ai Comuni che devono varare un apposito bando, così come previsto dal provvedimento governativo.

Peraltro, conoscere nel dettaglio le modalità diventa ancora più importante atteso che le domande potranno essere soddisfatte fino ad esaurimento delle risorse ai Comuni, per cui il rischio è che, in caso di avvio della preziosa misura, in tanti si precipitino per ottenerla con l’affanno e con il timore di non poterne usufruire.

Sul tema, non posso naturalmente non riconoscere l’attenzione che codesta Amministrazione ha avuto già per queste famiglie con l’ultimo avviso per la “family card” emesso nel settembre scorso, ma una ripresentazione delle istanze per ottenere un concreto sostegno a ridosso del Natale, qualsiasi sia il nome che si voglia dare alla misura (“family card” o “bonus natalizio”) consentirebbe di certo nel periodo più bello e atteso dell’anno di far bandire la tavola a tutte le famiglie messinesi indistintamente!

Pertanto, lo scrivente consigliere comunale, alla luce di quanto sopra rappresentato e considerato che già diversi Comuni italiani si sono attivati o riattivati nel dare seguito alla misura economica prevista dal Governo (alcuni dei quali addirittura con criteri e requisiti differenti da quelli previsti, come quello ad esempio di stabilire una soglia minima superiore alle 8000 euro di valore ISEE),

I N T E R R O G A

le SS.LL. in indirizzo al fine di conoscere se e quando intendano predisporre un nuovo bando per la presentazione delle istanze finalizzate a far beneficiare alle famiglie a basso reddito del cosiddetto “bonus di Natale 2021” previsto dal Decreto Sostegni bis o, che dir si voglia, della famigerata “family card”.

Si rimane in attesa di corte risposta in forma scritta ai sensi di legge.

Cordialmente”.